Cultura e eventi

Presidio alla Rai Abruzzo di Potere al Popolo VIDEO

Pescara. Questa mattina dalle ore 10,30 un gruppo di attivisti e candidati di Potere al Popolo Abruzzo avvolti da lenzuola bianche, come fantasmi, con bandiere e cartelli “BASTA OSCURAMENTO” e “STOP CENSURA” si è ritrovato sotto la sede Rai Abruzzo di Via E. De Amicis a Pescara, in contemporanea con altre città in Italia.

“50mila firme raccolte – si legge in una nota di Potere al Popolo – una mobilitazione popolare che ha portato alla convocazione di centinaia di assemblee territoriali in 150 diverse città, due momenti nazionali partecipati da 800 e 1000 persone, tutto questo viene completamente ignorato. Eppure niente di paragonabile è accaduto intorno ai processi elettorali delle altre compagini che partecipano alle elezioni nei soli ultimi due mesi! Vogliamo che ai cittadini venga data un’informazione completa e veritiera, vogliamo che chiunque abbia la possibilità di andare a votare il prossimo 4 marzo in maniera cosciente perchè gli vengono presentate con trasparenza temi e programmi anche della nostra lista. E’ il minimo che un servizio pubblico degno di questo nome possa fare. È paradossale che formazioni di estrema destra, che si richiamano al fascismo, che, nel rispetto della nostra Costituzione andrebbero sciolte, trovano spazio in prima serata deliziandoci con discorsi iper razzisti e violenti. È sconvolgente che nel 70° anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica, i loro simboli saranno anche sulle schede elettorali, è la carina di tornasole del pericolo che corre la nostra democrazia. Potere al Popolo si batte per la cancellazione del Jobs Act, della legge Fornero, e di tutte le leggi, votate tanto dal Pd (di Renzi e di Bersani) che dalla destra, che negano il diritto ad un lavoro stabile e sicuro. Proponiamo un Piano per il Lavoro centrato sulla messa in sicurezza e salvaguardia preventiva dei territori, la tutela del paesaggio e dei beni comuni, del patrimonio storico e architettonico, attraverso il taglio drastico delle spese militari e una patrimoniale sulle grandi ricchezze. Al presidio di oggi hanno partecipato Rita Antonietta De Petra, candidata nel collegio plurinominale Camera Abruzzo 01, Alessandro Feragalli, candidato nel collegio uninominale Camera Abruzzo 04, Franco Cilli candidato nel collegio uninominale Senato Abruzzo 01”.

Related posts

Tombesi di nuovo corsara: 7-4 a Canosa

admin

Poste Italiane, a Lanciano e Francavilla il turno allo sportello si prenota tramite app

admin

Le suggestive ipotesi di un pittore “spiazzano” il mondo accademico. Due regine di fama eterna a Sulmona?

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy