Politica

Carnevale a Teatro: domenica a Teramo, Atri e Sulmona tutti in maschera in platea

Teramo. Domenica 11 febbraio ACS Abruzzo Circuito Spettacolo invita tutti i bambini a venire in maschera per rendere più colorato questo Carnevale a Teatro. ACS, in collaborazione con le amministrazioni comunali, propone questa domenica ben tre spettacoli teatrali dedicati ai più piccoli:

Al Teatro Comunale di Teramo alle ore 17,00 in scena PIERINO E IL LUPO di Sergej Prokofiev Pierino, il nonno, un uccellino, un’anatra, un gatto, un lupo feroce e i cacciatori sono i protagonisti di Pierino e il lupo, la fiaba musicale più nota e più amata da generazioni di bambini e ragazzi, spettacolo particolarmente adatto ad avvicinare i giovanissimi alla musica classica. Composta da Sergej Prokofiev nel 1936, in soli quattro giorni, su commissione del Teatro Centrale dei bambini di Mosca, che voleva un’opera che avvicinasse i giovanissimi alla musica, “Pierino e il lupo” è ancora oggi la fiaba musicale più nota e più amata da generazioni di bambini e ragazzi. Ogni personaggio è rappresentato da un diverso strumento o da un gruppo di strumenti: una ricetta semplice e geniale, che insegna a conoscere l’orchestra mentre ci si diverte e appassiona alle vicende del piccolo Pierino. Voce recitante Federico Perrotta, attore comico impegnato in tv e in Teatro. Lo spettacolo vede protagonista l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta dal M° Giordano Ferranti.

In scena al Teatro Comunale di Atri, ore 17,30 IL PIFFERAIO MAGICO, una produzione del Teatro del Paradosso liberamente tratto dal testo di R. Browning. La storia, nota a grandi e piccini, ha un’amara conclusione. Il sindaco e gli abitanti del paese di Hamelin vengono puniti per le loro cattive azioni e la punizione consiste in una delle più crudeli trovate delle fiabe di tutti i tempi: la scomparsa dei bambini, quindi della creatività, dello stupore, valori a cui l’umanità deve far riferimento. Crediamo che gli abitanti di Hamelin abbiano patito abbastanza e quindi abbiamo voluto offrire una possibilità di salvezza; una soluzione all’evento irrisolto, che mantenendo il linguaggio fiabesco, riportasse la vita ad Hamelin, introducendo il sogno, l’utopia, di cui abbiamo ancora bisogno nonostante (o proprio per?) i livelli supertecnologizzati della nostra epoca. Finale a sorpresa dunque nel paese dei bambini.

A Orsogna, Teatro Camillo De Nardis, alle 17,30 è la volta di CANTASTORIE, viaggio di un bambino produzione Fondazione Sipario Toscana, è un viaggio a cavallo tra fantasia e tradizione, un viaggio che si dipana tra filastrocche, indovinelli, rime e fiabe attraverso le vicende dei due protagonisti: Arlecchino, artista di strada sempre affamato che, nel segno della Commedia dell’Arte, è pronto a raccontare storie vecchie e nuove ai bambini di ogni città; e Ariella, fata dell’Innocenza, che seppur smemorata e maldestra spera di diventarne la provetta assistente. Una storia di poesia e amicizia, di grande suggestione evocativa, pensata per i bambini più piccoli.

 

Biglietteria Teramo Biglietto unico €8,00 info 0861 246773
Biglietteria Atri Biglietto unico 7,00€ info 392 3338866
Biglietteria Orsogna Biglietto unico 6,00€ info 334 6652279
info@acsabruzzo.it

Related posts

Pescara, “Dannunziana – D’Annunzio e la bellezza”: tre giorni di convegno. Il programma

admin

Capolinea 24: il primo disco “Lost in Tales”

admin

Pescara, in Sala Consiliare il progetto conclusivo dedicato alla Madonna dei Sette Dolori

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy