Cultura e eventi

Integrazione Migranti: il Comune di Cori inaugura il Progetto IPOCAD

Cori. Il 13 Marzo è iniziato, sia a Cori che a Giulianello, il corso L2 di alfabetizzazione alla lingua italiana per stranieri organizzato dal Comune di Cori – Assessorato alle Politiche Sociali e Servizi Sociali – con il coordinamento dell’I.C.S. Zona Leda di Aprilia, a cura di insegnanti qualificati, che si terrà, nel primo caso, alla Biblioteca Comunale “Elio Filippo Accrocca”, il martedì e il giovedì, dalle 16:30 alle 19:00, per un totale di 70 ore; nel secondo caso presso la scuola “Salvatore Marchetti”, il martedì e il giovedì, dalle 14:30 alle 16:30, rivolto ai più giovani.

Con questa prima iniziativa l’Amministrazione comunale di Cori inaugura sul territorio del Distretto Socio Sanitario LT1 il progetto IPOCAD della Regione Lazio, cofinanziato per Azioni dalla Commissione Europea e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito del FAMI – Fondo Asilo Migrazione Integrazione 2014-2020. In provincia di Latina l’Azione 4 (Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale) opera attraverso una cabina di regia composta da Innovaction Europe, Anolf Latina, Karibu e Il Quadrifoglio.

A seguire l’ente lepino, in ossequio all’Azione 2 (Promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione) attiverà uno sportello informativo – denominato One Stop Shop – affidato a figure professionali in grado di consentire agli utenti provenienti da Paesi terzi – che rappresentano il 10% della popolazione locale – di beneficiare delle spettanti prestazioni sanitarie, alloggiative, formative, sociali e finanziarie, mediante l’informazione, la mediazione interculturale, l’orientamento, la consulenza e l’avvio delle relative pratiche.

Con la collaborazione dell’I.C.S. “Cesare Chiominto” e il coinvolgimento del corpo docente e dei genitori tramite il Consiglio d’Istituto, è in fase di concretizzazione anche l’Azione 1 (Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali) che prevede la realizzazione di misure finalizzate a promuovere l’inclusione di alunni non italiani e italiani di seconda generazione; a contrastarne la dispersione scolastica e a fronteggiarne i gap di rendimento rispetto agli altri studenti.

Related posts

Alisia De Vincentiis: “Da ora deve iniziare un nuovo campionato per il Chieti Calcio Femminile”

admin

A Campobasso conferenza sulle malattie cardiovascolari

admin

Pescara, Diodati su recupero e adozione di una colonia felina in via cesare Battisti

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy