Cultura e eventi

Rapino su striscione contro i Gd

Pescara. “Voglio esprimere a nome mio e di tutto il Partito Democratico abruzzese solidarietà e vicinanza ai Giovani Democratici, per il vile atto di cui sono stati vittime”. Con queste parole il segretario regionale Pd Abruzzo Marco Rapino commenta lo striscione apparso nella notte sul ponte dell’Asse Attrezzato.

“Sono tempi davvero bui quelli in cui il normale e civile confronto democratico viene sostituito da scritte anonime e altamente offensive – continua Rapino –, specie se indirizzate contro dei ragazzi che amano la politica, l’Italia e la nostra Repubblica e che negli anni lo hanno dimostrato portando avanti tante idee e battaglie in maniera pacifica e democratica. Definire “traditori d’Italia” questi ragazzi, quasi sicuramente perché hanno chiesto al Comune di Pescara, in un momento difficilissimo per la politica internazionale nostrana e in ore in cui a rischio c’erano il futuro di 629 persone, di dare un segnale di discontinuità con le scelte adottate da questo governo è un atto vile e penoso. Se a questo aggiungiamo le scritte razziste apparse lungo la strada parco, è facile comprendere la deriva che rischia di prendere la nostra città e il nostro Paese in mano ai populisti. Concludendo, voglio ringraziare i GD per il loro impegno e il loro lavoro sul territorio e lanciare un appello a tutti i giovani della nostra regione: abbiate il coraggio di confrontarvi e di vincere la vostra sfida morale con le parole e nelle sedi opportune”.

Related posts

Roseto, trattamento delle palme: 48 mila euro per due anni

admin

Montesilvano, Centro di Raccolta. Cilli: “Dalla sua apertura a oggi, 419 gli utenti che hanno conferito i rifiuti”

admin

Emigrazione e brigantaggio, il teatro sociale in scena a Palazzo Tilli di Casoli

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy