Politica

Il duo formato da Enrico ed Andrea Dindo in concerto a Pescara per la Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”

Pescara. Il cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue, venerdì 2 novembre, al Teatro Massimo di Pescara, con il concerto del duo formato da Enrico ed Andrea Dindo, rispettivamente violoncello e pianoforte. In programma musiche di Ludwig Van Beethoven, Franz Schubert, Claude Debussy e Sergej Prokofiev.

Il concerto si svolgerà al Teatro Massimo di Pescara, con inizio alle ore 21. Il biglietto di ingresso costa 20€ (ridotto a 15€ per i soci della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”) e si può acquistare sui circuiti online e a Pescara, presso la sede di Via Liguria.

Il concerto è realizzato nell’ambito del Progetto Circolazione Musicale in Italia del CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica.

Enrico Dindo nasce a Torino da una famiglia di musicisti. Nel 1997 conquista il Primo Premio al Concorso “Rostropovich” di Parigi, da quel momento inizia un’attività da solista che lo porta ad esibirsi in moltissimi paesi, con orchestre prestigiose, al fianco di importanti direttori tra i quali Riccardo Chailly, Aldo Ceccato, Gianandrea Noseda, Myung-Whun Chung, Paavo Järvj, Valery Gergev, Riccardo Muti e lo stesso Mstislav Rostropovich. Nel 2010 e nel 2013 è stato in tournée con la Leipziger Gewandhaus Orchester, diretta da Riccardo Chailly con concerti a Lipsia, Parigi, Londra e Vienna, ottenendo un notevole successo personale. Si è esibito in numerosi festival prestigiosi e sale da concerto di tutto il mondo: ha partecipato allo Spring Festival di Budapest, alle Settimane Musicali di Stresa, al Festival delle Notti Bianche di San Pietroburgo. È ospite regolare dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia. Tra gli autori che hanno creato musiche a lui dedicate, Giulio Castagnoli, Carlo Boccadoro, Carlo Galante e Roberto Molinelli. Con la fondazione dell’Ensemble I Solisti di Pavia, Enrico Dindo inizia nel 2001 un percorso di avvicinamento alla direzione d’orchestra che lo ha portato a collaborare recentemente con l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra della Svizzera Italiana e con la Filarmonica della Scala. Nel 2014 è stato nominato direttore musicale e principale dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Zagabria. Insegna presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano e presso la Pavia Cello Academy ed ai corsi estivi dell’Accademia T. Varga di Sion. Nel 2012 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia. Nello stesso anno la Chandos ha pubblicato i concerti di Shostakovich, incisi con la Danish National Orchestra diretta da Gianandrea Noseda, riscuotendo un immediato consenso della critica internazionale. Enrico Dindo suona un violoncello Pietro Giacomo Rogeri (ex Piatti) del 1717 affidatogli dalla Fondazione Pro Canale.

Andrea Dindo svolge un’intensa attività di pianista in prestigiose sale quali la Weill Recital Hall at Carnegie Hall di New York, la Pablo Casals Hall di Tokyo, Radio France, la Wigmore Hall e la Royal Academy di Londra. Ha inciso per per le etichette Agorà, Harmonia Mundi France, Velut Luna e JVC Victor Japan e per il mensile Amadeus in un’integrale lisztiana del repertorio per violino e pianoforte. Fa parte dei Solisti dell’Opera Italiana. Ha debuttato in veste di Direttore d’orchestra all’Auditorium Parco della Musica di Roma e, successivamente, ha diretto le orchestre del Teatro Olimpico di Vicenza, i Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’ Orchestra da Camera di Brescia, l’Orchestra Filarmonica di Torino in due edizioni del programma premiato al concorso di composizione 2 Agosto di Bologna, l’Orchestra della Svizzera Italiana in 15 concerti consecutivi, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto, con i solisti del Martha Argerich Project, ha inaugurato le stagioni della Filarmonica di Trento e il Festival Internazionale Mozart di Rovereto alla guida dell’orchestra Symphonia Italiana, composta dai migliori giovani professionisti italiani. Con l’Ensemble Salotto ‘800, fondato dal celebre baritono Leo Nucci, ha diretto numerosi titoli operistici tra i quali Madama Butterfly, Cavalleria Rusticana e Tabarro. Ha diretto la prima assoluta dell’opera La Gilda Furiosa di Giulia Tagliavia, che ha segnato il debutto di Stefano Benni
in veste di librettista.

La Stagione Musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue venerdì 9 novembre 2018 con il primo dei progetti speciali presenti nel cartellone: Bustric e il Piccolo Principe, libero adattamento dal racconto di Antoine de Saint-Exupéry. Uno spettacolo di e con Bustric (Sergio Bini) e con il duo pianistico formato da Paola Biondi e Debora Brunialti. Nel corso dello spettacolo saranno interpretate musiche di Claude Debussy, George Bizet, Maurice Ravel e Aurelio Canonici.

Scheda del Concerto

Enrico Dindo
violoncello
Andrea Dindo
pianoforte

Ludwig Van Beethoven
12 Variazioni in fa magg. op. 66 per violoncello e pianoforte sul tema Ein Madchen oder Weibchen dall’opera “Die Zauberflote” di Mozart
Franz Schubert
Sonata in la min. D. 821 per arpeggione e pianoforte
Claude Debussy
Sonata
Sergej Prokofiev
Sonata op. 119

Venerdì 2 novembre 2018. ore 21

Teatro Massimo
Pescara. Via Caduta del Forte, 15

Biglietto di ingresso. 20€ (Soci STM Luigi Barbara: 15€)

Related posts

Incontro con monsignor Bruno Forte sui 500 anni della Riforma Protestante

admin

Lanciano, per la settimana mondiale del Coding il corso “Riconnettere l’educazione al futuro”

admin

Corfinio, concerto per le poplazioni colpite dal sisma

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy