Politica

Un doppio quartetto a Musica per la città

L’Aquila. L‘incontro tra diverse generazioni e culture musicali sarà il momento principale del concerto che si terrà martedì 4 dicembre all’Aquila – Auditorium del Parco, ore 18.00 – nell’ambito della rassegna Musica per la città. I Solisti Aquilani Quartetto (Marino Capulli e Federico Cardilli, violini; Margherita Di Giovanni, viola e Giulio Ferretti, violoncello) e il Quartetto Čiurlionis, storica e blasonata formazione lituana (Jonas Tankevičius e Darius Dikšaitis, violini, Gediminas Dačinskas, viola, Gleb Pyšniak, violoncello) si esibiranno con il mandolinista italiano Francesco Mammola e la clavicembalista lituana Nijolė Dorotėja Beniušytė. In programma il Concerto in re maggiore per mandolino, archi e basso continuo di Antonio Vivaldi, il Concerto in mi maggiore per mandolino, archi e basso continuo di Giovanni Paisiello, il Quartetto d‘archi in do minore VL83 di Mikalojus Konstantinas Ciurlionis e l’ Ottetto in mi bemolle maggiore per archi op. 20 di Felix Mendelsschon–Bartholdy. L’iniziativa si inserisce all’interno del decimo Festival Internazionale di Musica “Le strade d’Europa. Lituania – Italia”, dedicato al centenario della Repubblica della Repubblica baltica, organizzato dall’Ambasciata della Repubblica Lituana in Italia dall’Istituto Lituano di Cultura e la Filarmonica Nazionale Lituana. Sarà presente anche l’Ambasciatore lituano in Italia.
Il Quartetto Čiurlionis è stato fondato nel 1968. Ha una fama legata alla propria inventiva e
all’avanzato tecnicismo. Nel 1990 è stato tra i primi a ricevere il Lithuanian National Arts and Culture Prize che è il più importante riconoscimento artistico in Lituania. Nel 2004 il Quartetto Čiurlionis ha conseguito il secondo premio all’International Chamber Music Competition a Schweinfurt, in Germania e ha ricevuto il Gold Disc dalla Lithuanian Musicians Union.
Ha richiamato l’attenzione internazionale nelle esibizioni del 2005 in Giappone, in occasione
dell’esposizione ad Aichi, e al MIDEM a Cannes, in Francia. Il Quartetto Čiurlionis ha tenuto concerti in tutta Europa (Islanda, Russia, Norvegia, Italia) e in Canada, negli Emirati Arabi, negli Stati Uniti, in Messico e in Cina. Il Quartetto si è esibito in sedi molto importanti tra cui Gewandhaus di Lipsia, Concertgebouw di Amsterdam, Beethovenhaus di Bonn, Schauspielhaus di Berlino, Musée d’Orsay a Parigi. Ha partecipato a numerosi e prestigiosi festival tra cui Pražské Jaro, Berliner Festwochen, Festival van Vlaanderen, Janačkuv Mai, Moravian Autumn, Schleswig-Holstein, Meranofest, Europamusikale e Amadeo a Zagabria.
A seguito del concerto alla Royal Festival Hall di Londra, sulla più antica rivista musicale Britannica, a proposito della squisita interpretazione del Quartetto, è stato scritto: “ricorda ai londinesi appassionati di musica da camera la genuità del suono che dovrebbe avere un quartetto”.
Il repertorio del Quartetto Ciurlionis è costituito da più di 300 brani, dal periodo classico al periodo romantico, al 20° secolo, compresi autori lituani, eseguendo delle prime di Feliksas Bajoras, Vytautas, Barkauskas, Jurgis Juozapaitis, Diana Čemerytė e molti altri.
Nel 2011, in occasione del Centenario della morte di Čiurlionis, il Quartetto ha dato 100 concerti, eseguendo brani dell’artista lituano in tutta la Lituania e all’estero, completando la tournée a Parigi, nella sede dell’UNESCO. Nel 2014 è stato invitato a suonare per la celebrazione del giorno della proclamazione dell’indipendenza della Lettonia, a Riga.
Gran parte del repertorio del Quartetto Čiurlionis è stato registrato da emittenti radiofoniche e
televisive nazionali e internazionali, oltre a essere stato inciso su LP e CD. Recentemente sta
ampliando il proprio orizzonte musicale con incursion nel jazz e nella musia etnica.
I membri del Quartetto Čiurlionis svolgono anche attività solisti.
Francesco Mammola,considerati un enfant prodige durante la sua infanzia ottiene grandi riconoscimenti e numerosi apprezzamenti da critici musicali. A seguito dei suoi studi con il Maestro Fabio Giudice, si laurea con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila. Tra le sue decine di riconoscimenti nazionali e internazionali spiccano la vittoria del prestigioso Premio Nazionale delle Arti “CLAUDIO ABBADO”, l’assegnazione della medaglia di bronzo del Senato della Repubblica e della Palma Accademica da parte della Accademia Culturale Internazionale “S.Giovanni Crisostomo” per gli alti meriti artistici. Nel Febbraio 2018 è stato inserito dal sito tedesco Mandoisland tra i migliori mandolinisti classici al mondo.

BIGLIETTI: intero 10.00 euro; ridotto 8.00 euro

Related posts

Pescara, cresce l’attesa per il concerto di Renzo Arbore

admin

“Buon ArnesANNO”, il 29 e 30 dicembre ad Arnesano

admin

Perano, il borgo autentico abruzzese diventa “diVino”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy