Cultura e eventi

Pescara, bando per strutture amiche per minori e donne in difficoltà

Pescara. Il Comune di Pescara avvia la costituzione di un catalogo di “Strutture Amiche” alle quali ricorrere per la collocazione di minori, temporaneamente allontanati dalle famiglie, bambini accompagnati dalle loro mamme o ragazzi stranieri accompagnati o non accompagnati “rintracciati” o residenti nel territorio pescarese. Finalità principale dell’azione è garantire al minore un contesto di protezione e cura che gli consenta di proseguire il suo percorso di crescita, mantenendo ove possibile, la relazione con la famiglia di origine.

“Il nostro obiettivo è avere una rete solida a protezione di minori che hanno bisogno di tutela – afferma l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino – Nei casi in cui non è possibile individuare famiglie affidatarie che si prendano cura del minore, è fondamentale poter contare su strutture, che rispondano pienamente alle loro specifiche esigenze e bisogni, e su operatori preparati che possano alleviare il dolore del distacco dalla famiglia o dalla propria terra”

Il bando “Strutture Amiche” è pubblicato sul sito del Comune al seguente link:

http://www.comune.pescara.it/internet/index.php?codice=119&IDbando=490&navOrigPage=119

Possono candidarsi, facendo pervenire apposita manifestazione di interesse entro le ore 13.00 del 21 gennaio 2019, i soggetti che gestiscono strutture per minori presenti sul territorio nazionale, quali:

strutture residenziali: case famiglia, comunità educative, comunità per donne in stato di gravidanza e mamme con minori; strutture semi-residenziali: comunità educativa semi-residenziale.

Tra i servizi che le comunità educative dovranno assicurare sono previsti quelli di: trasporto, vitto e alloggio, cure mediche, attività educative, ricreative e di socializzazione, rapporti con le Istituzioni, cura e igiene personale.

Il Comune di Pescara intende così garantire un sistema di erogazione di servizi e di interventi qualitativi ed efficaci nella tutela dei minori, così come previsto dalla Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali (art. 22 Legge 328/2000).

L’elenco delle “Strutture Amiche” verrà aggiornato con cadenza biennale, a seguito di emanazione di nuovo avviso.

Related posts

Il Chieti Calcio Femminile riceve la Ludos Palermo. Giada Di Camillo: “La squadra è in forte crescita e sono fiduciosa”

admin

Panthers Roseto al campionato nazionale under 16

admin

San Giovanni Teatino, aperto il nuovo parcheggio pubblico Le Farfalle

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy