Cultura e eventi

Europa Ovini Chieti chiamata all’impresa: arriva San Severo

Chieti. Domenica non sarà una partita come le altre perché ospitare la capolista, fin qui imbattuta, offre sempre un certo fascino. Le statistiche parlano del gruppo del coach teatino Giorgio Salvemini come dei Monstars in “Space Jam” ovvero di una squadra imbattibile, senza punti deboli o quasi e dotata di atleti esperti e vincenti. Ma eventi sportivi del genere non si possono fermare ai freddi numeri e offrono molte più sfumature: Chieti viene dal suo miglior momento stagionale a livello di rendimento e di sicuro farà di tutto per chiudere il 2018 tre le mura amiche con un successo. L’Europa Ovini Chieti è pronta per la sfida e proverà ad emulare il successo dei Tunes…

In estate i dauni si sono mossi abilmente sul mercato al fine di potenziare una squadra già molto competitiva di suo con il chiaro obiettivo di migliorare i risultati della passata stagione e di staccare il pass per la Serie A2. Si è partiti dalla cabina di regia, rinnovata totalmente, con l’innesto del play italo-argentino Nicolas Stanic, classe ’84, tipico metronomo tutto fosforo dal pedigree vincente (ha ottenuto tre promozioni consecutive negli ultimi campionati con Rieti, Eurobasket Roma e Bakery Piacenza) che viaggia a 12.6 ppg con 5.5 assistenze e 5.3 rimbalzi (specie difensivi) che usa per spingere la palla mentre la difesa avversaria rientra. Al suo fianco un altro veterano quale Antonio Ruggiero, play di 190 cm classe 1981, lo scorso anno ad Orzinuovi (A2) e altro pericolo potendo far male tanto in penetrazione quanto dal perimetro. Tiro dall’arco che è la specialità, invece, di Ivan Scarponi, ala piccola classe ’86, riconfermato in estate dopo l’ottima stagione passata e vero cecchino dalla linea dei 6,75 con il suo tiro mancino rapido ed efficace (43% da tre). La seconda riconferma di coach Salvemini è quello che è stato nominato nel 2017/18 come miglior giocatore di tutta la Serie B ovvero il classe ’82 Massimo Rezzano (4/5 di 205 cm), best scorer dei gialloneri con i 13 punti di media (62% in area). Al suo fianco parte nel quintetto il centro Riccardo Antonelli, proveniente da Bisceglie dove ha disputato una buona stagione lo scorso campionato ed esperto nel prendere posizione sotto le plance.

La panchina sanseverese parla un po’ abruzzese in quanto, come sesto uomo, entra quasi sempre a giochi iniziati l’ala forte Emidio Di Donato che offre atletismo e grinta come dimostra la sua quasi doppia doppia di media (10.8 ppg e 8.9 rimbalzi) frutto tanto delle realizzazioni dalla linea dei 6,75 (37%) quanto degli attacchi al ferro (40%). Dal vivaio dell’Azzurra Lanciano, dopo due stagioni a Porto Sant’Elpidio, è approdato Fabrizio Piccone, play/guardia classe ’98, under quindi ma da non sottovalutare essendo un giocatore di grande iniziativa. Chiude la rotazione ad otto Guglielmo Sodero, guardia/ala classe ’93 proveniente da Valsesia (Girone A) e buon difensore. Il roster vede anche la presenza di cinque atleti provenienti dal Progetto Cestistica quali Luigi Coppola, Andrea Petracca, Simone Niro, Simone Sentinella, Alessio Attilio Magnolia.

Related posts

SEL/Sinistra Italiana: “Vanno respinte le proposte della destra sulle modifiche della legge 77/2000”

admin

Andrea Griminelli al penultimo appuntamento di Musica per la città

redazione

Morto il Pittore Teatino Francesco Manzini

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy