Politica

Torre de’ Passeri, Concorso “I giovani ricordano la Shoah”: tre gli studenti vincitori

Torre de’ Passeri. Protagonisti i ragazzi, con le loro riflessioni e il loro lavoro di approfondimento che ha spaziato dal racconto della Shoah fino ad arrivare agli attacchi terroristici di Parigi del novembre 2015.

Fra memoria ed attualità, l’Amministrazione comunale di Torre de’ Passeri, in collaborazione con gli istituti Comprensivo e Tecnico commerciale del paese, ha voluto, anche quest’anno, celebrare la Giornata della Memoria con i quasi trecento studenti del paese, in una iniziativa pubblica che si è svolta stamane, 27 gennaio, nella sede dell’Itc di Torre de’ Passeri.
Nel corso della mattinata, a cui hanno preso parte anche tanti cittadini e rappresentanti delle associazioni, si è tenuta anche la premiazione della settima edizione del concorso, bandito dal Comune, e rivolto a tutti gli allievi della scuola secondaria di primo e secondo ciclo di istruzione, “I giovani ricordano la Shoah”, che si concluderà con una viaggio-studio in Austria, nel campo di concentramento di Mauthausen, toccando anche le città di Graz, Linz e Salisburgo.

Tra i 72 lavori presentati, tutti di buon livello, esaminati dalla giuria presieduta dal sindaco Piero Di Giulio e composta dalla dirigente Antonella Pupillo e dai docenti Floriana Bucci, Romano Sangiacomo e Anna Maria Calore, si sono aggiudicati il viaggio premio Mirko Di Lorenzo (primo classificato Premio Istituto Comprensivo) con un video su Shoah e barbarie dell’Isis, Emanuele Pavone (primo classificato Premio Itc) con il suo originale rap “Ognuno è ebreo di qualcuno” e Giulia Di Battista (Premio della Giuria) con un bel lavoro che ha messo in relazione memoria ed attualità, figlie dello stesso comune denominatore “la paura”, in cui l’alunna della scuola media ha suonato anche la musica di sottofondo insieme al compagno di classe Cosimo Centofanti.
Assegnate anche delle menzioni speciali, per l’istituto comprensivo a Veronica D’Ortenzio (con la sua cartolina dal campo di Concentramento), per l’Itc a Francesca Salvati (con tre toccanti foto in bianco e nero, corredate di aforismi), Monica Florean (con il suo calendario della memoria) e Jordan Iacobucci (con il video su Gino Bartali, giusto fra le Nazioni).

I vincitori (Mirko Di Lorenzo, Emanuele Pavone e Giulia Di Battista) parteciperanno gratuitamente al viaggio-studio finanziato dal Comune nel lager nazista di Mauthausen, una fortezza in pietra eretta nel 1938, su una collina sovrastante la piccola cittadina di Mauthausen, situata a circa venticinque chilometri da Linz. Considerato impropriamente come semplice campo di lavoro, fu di fatto, fra tutti i campi nazisti, «il solo campo di concentramento classificato di “classe 3” (come campo di punizione e di annientamento attraverso il lavoro). Vi si attuò lo sterminio soprattutto attraverso il lavoro forzato nella vicina cava di granito, e la consunzione per denutrizione e stenti, pur essendo presenti anche alcune piccole camere a gas.
Al viaggio-studio, che si terrà nel fra febbraio e marzo, potranno partecipare anche gli alunni della scuola secondaria di primo e secondo e grado di Torre de’ Passeri che hanno presentato i loro lavori all’edizione 2014-2015 del Concorso.

“La memoria è il filo conduttore che lega le generazioni, tracciando un percorso nella coscienza collettiva, che insegna il ripudio dell’indifferenza e di ogni forma di estremismo, per costruire una società basata sul rispetto della dignità umana. Siamo qui – ha detto il sindaco Piero Di Giulio ai ragazzi – per ricordare insieme l’orrore di quei tragici avvenimenti e riaffermare , ancora una volta, il nostro impegno affinché quell’orrore non debba mai più ripetersi. Ai ragazzi faccio i miei complimenti per aver dimostrato intelligenza e talento, lo testimonia il numero sempre crescente degli elaborati presentati al concorso. A tutti gli altri – ha concluso Di Giulio – dirigenti, docenti, commissione del concorso stringo virtualmente la mano per dirvi grazie per quello che fate e dando a tutti appuntamento al prossimo 6 marzo, Giornata Europea dei Giusti fra le Nazioni”.

Alla celebrazione hanno preso parte i rappresentanti di giunta Giovanni Mancini, Roberto Mariani e Martina De Stefanis, il presidente del Consiglio comunale Antonello Linari e il consigliere Luca Di Carlo.

Related posts

Roseto, “Favole in campagna tra stelle e desideri” per la notte di San Lorenzo

admin

“A Pablo Neruda, la Città di Capri”. Si va preparando l’evento letterario e artistico per Giugno 2018

admin

Fossacesia, pubblicato avviso per formazione elenco di soggetti interessati ad animare il territorio

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy