Cultura e eventi

Fabio Concato in concerto a Francavilla

Francavilla al Mare. Si terrà nella Piazza di San Franco di Francavilla al Mare il 16 agosto prossimo alle ore 21.30 il concerto di Fabio Concato, icona della musica leggera italiana.

Fabio Concato per l’occasione sarà accompagnato da Paolo Di Sabatino al pianoforte e autore degli arrangiamenti, Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria. Il concerto è organizzato in collaborazione con la “Stagione dei Concerti e del Teatro F. P. Michetti”, il “Centro Studi Nazionale Cicognini”, con la direzione artistica del compositore e musicista Davide Cavuti e il sostegno del Comune di Francavilla al Mare.

Durante la serata verranno eseguiti alcuni dei brani più belli scritti e interpretati dal cantante milanese: “Guido piano”, “Una domenica bestiale”, “Fiore di maggio”, “Rosalina”, “Ti ricordo ancora” brani che fanno parte del repertorio della canzone italiana e suonati in tutto il mondo che saranno rivisitati in una chiave jazz da un formidabile trio, con sonorità e atmosfere di grande effetto. Fabio Concato ha già collaborato con il trio abruzzese e nel 2010 ha inciso la canzone “Cosa ne sarà” che fa parte del disco “Voices” album di canzoni scritte da Paolo Di Sabatino in cui hanno preso parte cantanti quali Grazia Di Michele, Gino Vanelli, Iva Zanicchi, Gegè Telesforo e i musicisti Fabrizio Bosso, Davide Cavuti e Javier Girotto.
Fabio Concato con l’album omonimo del 1982 segna il primo vero riscontro popolare trascinato dal singolo “Domenica bestiale”, che partecipa al Festivalbar di quell’estate; pur non entrando in hit parade diventerà in breve tempo il classico per eccellenza del cantautore milanese. Il brano fa tra l’altro parte della colonna sonora del film di Marco Risi Vado a vivere da solo, con Jerry Calà protagonista. Nel 1984 Concato centra il suo maggiore successo discografico con un altro album omonimo, in cui sono contenuti alcuni dei suoi classici quali Ti ricordo ancora, Tienimi dentro te, Sexy Tango, Rosalina, Guido piano e soprattutto Fiore di maggio, dedicato alla neonata figlia Carlotta. Nel 1992 è la volta di In viaggio, altro successo di vendite e di critica. Seguiranno la prima raccolta ufficiale Punto e virgola e “Vita Quotidiana”, dove sono inclusi alcuni duetti, tra cui “Chiama piano” cantata con Pierangelo Bertoli nel 1990. Arriva anche (sulla scia della moda di quel decennio) un album di canzoni reincise: Scomporre e ricomporre, pubblicato nel 1994, che contiene l’inedito Troppo vento. A sorpresa, nel 2001, decide di partecipare al Festival di Sanremo con Ciao ninìn, la canzone farà da apripista all’album Ballando con Chet Baker, che mette in evidenza una virata verso le sonorità più spiccatamente jazz. Nel 2004 Concato intraprende un’apprezzata tournée in coppia con Anna Oxa, dal titolo Viceversa Tour, che vede i due artisti giocare a scambiarsi e reinterpretare i rispettivi successi. Torna al Festival di Sanremo nel 2007 con la canzone Oltre il giardino. Dopo il lancio dei due singoli “Tutto qua” e “Un trenino nel petto”, il 20 marzo 2012,
L’ingresso al concerto è libero.

Related posts

Pescara, l’evento finale del progetto “Un cammino nell’insieme III”

admin

Ryanair, terzo giorno della “Cyber Week”: tantissimi posti a partire da soli €4,99

admin

Latitante arrestata all’Aeroporto di Pescara

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy