Cronaca

A Chieti giornata di studio sui nuovi strumenti finanziari per le Pmi

Chieti. Mini-bond, cambiali finanziarie, marketplace lending e invoice trading. Nuovi termini per definire pratiche introdotte di recente nel mercato finanziario ma dal significato antico: obbligazioni, smobilizzo credito, anticipo fatture, spesso generate al di fuori dei canali tradizionali. Ed ancora, prestatori e richiedenti finanziamenti che possono incontrarsi e mettersi d’accordo on line, il tutto senza coinvolgere banche o altri intermediari finanziari.

Sono questi gli argomenti della giornata di incontro e confronto tra operatori, imprese e istituzioni in programma a Chieti il 13 maggio, a Chieti nella sede di Piazza Vico della CCIAA di Chieti, a completamento del progetto portato avanti dal Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza di Milano e dalla Camera di Commercio di Chieti, che ha visto l’individuazione delle “Eccellenze territoriali in provincia di Chieti”.

L’incontro, moderato da Carlo Bettonica del Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza, sviluppa il seguente programma: i saluti di apertura sono di Marisa Tiberio, vice presidente della Camera di Commercio di Chieti. Giancarlo Giudici, professore di Finanza Aziendale al Politecnico di Milano parlerà di strumenti e pratiche attuali per il finanziamento delle piccole e medie imprese; Roberto Percoco, dello Studio Orrick di Milano, parlerà di minibond e cambiali finanziarie mentre Fabio Bolognidi Chief Risck Officer di Workinvoice, tratterà del trading online dei crediti commerciali.

La testimonianza aziendale è di Giuseppe Marozzi, Presidente e Amministratore Giplast Group Spa, azienda abruzzese leader in Europa nella produzione di bordi per mobili in ABS e PVC, che ha di recente emesso un mini-bond di 4 milioni di euro con scadenza marzo 2021, che è stato quotato sul segmento ExtraMOT Pro di Borsa Italiana.

Nel pomeriggio le imprese interessate potranno approfondire gli strumenti finanziari con gli operatori del mercato.

Alcuni dati a livello nazionale che confermano il crescente sviluppo di tali strumenti innovativi di finanziamento: il mercato dei mini-bond ha superato i 6 miliardi di euro con oltre 150 titoli quotati sul mercato borsistico, di cui 22 cambiali finanziarie; in relazione al crowdfunding, invece, alla fine del 2015 erano attive in Italia 69 piattaforme che hanno permesso di finanziare progetti per un valore complessivo di poco inferiore a 57 milioni di euro, di cui poco più del 40% rappresentato dalla forma “lending”.

Related posts

Stazione Ornitologica Abruzzese: nuovo sito web

redazione

L’industria dei servizi si presenta a Pescara. ANIP-Confindustria: Il comparto può contribuire alla crescita economica dell’Abruzzo e del Paese

admin

Pescara ricorda le vittime della strage di Colle Orlando

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy