Cultura e eventi Sport

Calciomercato, i club puntano sui propri vivai

Pescara. Nel periodo caldo di trattative, i club professionistici, oltre a muoversi per il futuro delle prime squadre, stanno pensando anche alla valorizzazione dei propri vivai, contando che oggi più che mai è necessario crescere i talenti in casa propria.
In questa ottica bisogna puntare su un area manageriale di competenza che includa anche l’attività di scouting nazionale che internazionale.
Ci sono alcuni profili che le società starebbero valutando come manager dei settori giovanili e responsabile scouting, tra questi il Dirigente sportivo e talent scout professionistico Cristian Orta., laureato in Scienze Manageriali Sportive con tesi in Psicologia dello Sport proprio sullo sviluppo e l’ottimizzazione delle risorse di un settore giovanile, progetto che ha presentato al lanciano calcio, supercorso/master frequentato a Roma presso il Coni centrale nel 2010, insieme a diversi personaggi noti tra cui Vincenzo Montella e Cesare Di Cintio quest’ultimo al Novara Calcio. Orta può vantare anche di un super corso per tecnici di alto livello ,presso il coni centrale ,come preparatore fisico professionista. Nell’ottobre 2015 supera brillantemente anche il corso da Osservatore calcistico professionistico frequentato nel centro tecnico di coverciano. Inscritto anche all’ADISE associazione italiana direttori sportivi.
Cristian Orta si è contraddistinto in questi ultimi anni per le sue capacità sia manageriali che di scouting. Negli anni passati ha collaborato con l’Atalanta per lo scouting nella regione Abruzzo; In questa stagione invece oltre ad occuparsi dell’attività di scouting del centro sud per l’Uc Sampdoria, ha creato una nuova realtà sul panorama abruzzese, l’Accademia Calcio dove ha impostato un managment , che sin da subito ha dimostrato il proprio valore nella crescita formativa dei ragazzi. Insomma Orta è un manager giovane ma con tanta esperienza e formazione che potrebbe risultare un ottimo profilo per lo sviluppo del settore giovanile di un club.
Lo abbiamo raggiunto telefonicamente per chiedergli delle indiscrezioni che lo stanno riguardando e lui ci ha detto: “Mi sento lusingato che il mio nome venga accostato come manager di settore giovanile ad alcuni club professionistici, ma per ora non ho avuto nessun contatto”.

Related posts

Pescara entra in URPinRete, piattaforma regionale di comunicazione per Uffici Relazioni con il Pubblico

admin

Eliminazione Autovelox di Brecciarola, Iezzi: “Seconda Commissione Consiliare ultima possibilità”

admin

Cupello, presentato ordine del giorno per dire no alla proposta della quarta vasca a Valle Cena

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy