Politica

Non mi Rifiuto, il rapper Blebla a Chieti per la c

Chieti. Ha preso il via a Chieti “Non mi rifiuto”, la prima campagna di educazione ambientale e di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e al riciclo cui il Comune di Chieti aderisce e che utilizza la musica, in particolare il rap, come linguaggio espressivo.
L’iniziativa, alla quale hanno partecipato numerose scolaresche cittadine, ha visto la partecipazione del rapper Marco Lena in arte Blebla, autore molto amato dai giovani, che ha presentato una canzone e un video coinvolgente sull’importanza della raccolta differenziata e del riciclo.
“Oggi per Chieti è una giornata particolarmente importante – ha sottolineato l’assessore alla Gestione del Servizio Rifiuti, Alessandro Bevilacqua – perché siamo riusciti ad ospitare come unico capoluogo della nostra regione una giornata dedicata ai rifiuti e al riciclo. Si sta discutendo sulla nuova gestione del Rae. Abbiamo prodotto dei risultati sull’esperienza della nostra città a partire dall’ambiente e da Formula Ambiente. Ringrazio chi ha patrocinato l’evento del Teatro Marrucino, è un’esibizione del rapper Blebla che invita a migliorare la raccolta differenziata e la gestione dei rifiuti stessi. Cerchiamo di partire dai più giovani per arrivare anche ai più grandi. Poi si parlerà anche di imballaggi e di raccolta dei rifiuti, dalla loro nascita fino al rifiuto circolare. Credo che sia un orgoglio per la nostra regione e porta questo evento che si tiene nella nostra città. La città di Chieti da poco è la prima in Abruzzo, superando Teramo, nella gestione del Raee. Quindi penso che la sensibilizzazione e l’informazione che abbiamo fatto in questi anni aiutino ad incrementare i Raee stessi”.
L’iniziativa, realizzata da Ancitel Energia e Ambiente, con il patrocinio di ANCI e del Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con CIAI, Ecolampo, Comieco, CoReve, Italgrob, Ritegno, Ricrea, Revet, Cobatr, Ama, European Recycling Platform e Provincia di Rieti, sarà la prima campagna di educazione ambientale a km 0. Tutti i Comuni d’Italia potranno scaricare gratuitamente il video e utilizzarlo per promuovere buone pratiche di raccolta e riciclo.
La manifestazione al Teatro Marrucino è stata preceduta dal Convegno “Raee: i servizi ai Comuni per una raccolta e una gestione più efficiente attraverso le nuove possibilità di finanziamento” svoltosi presso la sala consiliare della Provincia di Chieti cui hanno partecipato l’Assessore all’Ambiente, Alessandro Bevilacqua, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, il delegato nazionale Anci Energia e Rifiuti, Filippo Bernocchi, e l’Ing. Nicola Della Corina in rappresentanza della ditta Formulambiente.
“Voglio fare pubblicamente i complimenti per il lavoro che sta facendo l’assessore Bevilacqua – ha dichiarato il vicesindaco di Chieti, Giuseppe Giampietro – stiamo facendo un grande lavoro con le scolaresche. Con le scuole abbiamo fatto un lavoro veramente interessante e l’assessore Bevilacqua ha dato una buona risposta. La tematica è molto sentita, stiamo facendo un evento molto importante. Siamo riusciti ad avere una tappa qui in Abruzzo. Siamo pronti a ripartire con l’anno scolastico con questa tematica perché la troviamo molto interessante. Facciamo molte iniziative all’interno delle scuole che sono sempre molto disponibili. Oggi credo che sia molto importante sia per la scuola che per la città”.
La “due giorni” prosegue domani, 8 giugno 2016, quando, presso la sala consiliare della Provincia di Chieti, dalle ore 8.30, si parlerà del nuovo regime della gestione dei rifiuti, dell’accordo Anci-Conai per la gestione degli imballaggi, della tariffa Tari nel quadro della Iuc nonché del progetto Smartness nel controllo di gestione dei rifiuti.
“Noi siamo molto attenti a queste attività di sensibilizzazione – ha concluso Nicola Della Corina del Consorzio Formula Ambiente – soprattutto nelle scuole perché è fondamentale avere l’attenzione verso i rifiuti e la difesa dell’ambiente. Abbiamo voluto promuovere queste iniziative perché i bambini sono più vicini agli elementi multimediali. Bisogna recuperare l’aspetto ludico con il concreto recupero dei rifiuti che non essendo soggetti a raccolta differenziata, per essere recuperati devono essere recuperati nei centri di raccolta per poter essere smaltiti perché hanno degli elementi abbastanza nocivi per l’ambiente”.

Related posts

Al via la rassegna estiva di Paesaggi Sonori VIDEO

admin

Emergenza Covid all’Aquila, l’incontro nella rubrica di Fina: “Non commettiamo gli stessi errori, prepararsi alla terza ondata”. La chiave della medicina territoriale

redazione

A Pescara l’Assemblea dei segretari di circolo del Pd

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy