Cultura e eventi

Pescara, cominciata la ripiantumazione dei pini su via Regina Margherita

Pescara. E’ cominciata in via Regina Margherita la ripiantumazione dei pini. Un’operazione che riguarderà in parte anche via Nicola Fabrizi e che prevede di ripiantare 37 esemplari di pini D’Aleppo e domestici lungo la via di recente interessata da operazioni di manutenzione delle alberature e riqualificazione della sezione stradale. Oggi la conferenza che ha dato il via all’operazione, con la ripiantumazione di 5 pini donati alla città dal Lions Club Flaiano di Pescara, a cui hanno partecipato oltre al sindaco Marco Alessandrini anche la Soprintendente Belle Arti e Paesaggio Maria Giulia Picchione, l’assessore al Verde Pubblico Laura Di Pietro, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, il presidente dei Lions Flaiano Adriano Arienti, il consigliere comunale Tonino Natarelli, i tecnici del Verde Pubblico che hanno seguito l’intera messa in sicurezza delle alberature della via.

“Dalle parole ai fatti – così il sindaco Marco Alessandrini – Quando abbiamo tagliato le alberature malate e pericolanti abbiamo sempre detto che avremmo fatto l’operazione successiva, quella della ripiantumazione e questa fase comincia oggi, con cinque pini donati alla città che aspettavano di essere collocati e che saranno fra i 37 alberi che ritorneranno in questa strada. Sono molto contento del lavoro che faremo per restituire allo storico viale dei pini degli alberi in sicurezza e della sinergia scattata con la Soprintendenza che ci affianca in questa fase. Il verde è patrimonio della città, abbiamo intenzione di vederlo crescere e curarlo perché resti e continui ad essere uno dei tratti distintivi della nostra città”.

“Si tratta di un’operazione condivisa – dichiara la Soprintendente Maria Giulia Picchione – e auspico che l’avviato e costruttivo confronto, intrapreso già da tempo con il Comune di Pescara prosegua anche nel futuro, nel rispetto dei reciproci ruoli, nell’interesse delle Amministrazioni e dei cittadini, ma soprattutto nel superiore interesse pubblico della tutela. I pini tornano in questa strada dove sono una connotazione storica e paesaggistica e siamo davvero felici che questa operazione avvenga nel migliore dei modi e con tali premesse”.

“Gli alberi sono 37 in totale e si tratta di pini, così come avevamo sempre dichiarato e come auspicato dalle associazioni ambientaliste – dice l’assessore Laura Di Pietro – Abbiamo concordato con la Soprintendenza, la migliore soluzione possibile perché i pini tornassero e tornassero su questo storico viale. Stiamo ripiantando per la maggior parte “Pini d’Aleppo”, ovvero la specie autoctona per eccellenza dell’Abruzzo costiero e della nostra città, in piccola percentuale ci saranno anche pini domestici, fra cui i 5 già disponibili che il Lions Club Flaiano di Pescara, che ringraziamo, ha donato al Comune. Siamo convinti che la via intrapresa sia questa: cura, manutenzione e ripiantumazione, non solo, cercheremo di fare anche prevenzione perché il taglio sia una soluzione estrema, a tale fine abbiamo già disposto l’operazione di “lavatura” dei lecci che riguarderà 1.284 esemplari e che ci consentirà di preservare gli esemplari dall’attacco della cocciniglia, parassita temibilissimo. E’ un investimento sul futuro che ci vede impegnatissimo”.

“Ci auguriamo che questi pini portino fortuna al viale e al verde tutto di Pescara che ci interessa da sempre – così Adriano Arienti, presidente del Club Lions Flaiano – Siamo reduci dalla donazione dei Ligustri, esemplari che sono stati di recente piantumati su via Conte di Ruvo e Marco Polo, siamo disponibili8 a mettere a disposizione il servizio che è connaturato al nostro club quando la città chiama e quando il fine, come in questo caso, è nobile e collettivo”.

Related posts

Botti di capodanno, un ferito a Scerni

admin

Nasce il comitato abruzzese “Vota SI per Fermare le Trivelle”

admin

Pescara, Gran Galà della Pasticceria all”Istituto Alberghiero ‘De Cecco’

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy