Cronaca

Made in Francavilla, i produttori locali espongono e vendono negli uffici Iat

Francavilla al Mare. Si chiama Made in Francavilla ed è un progetto sperimentale volto alla valorizzazione del prodotto locale. Nasce dall’idea dell’amministrazione e dei produttori cittadini, che per tutto il mese di agosto esporranno, ed in parte venderanno, quanto realizzano negli uffici di informazione e accoglienza turistica. Parte domani, 9 agosto, l’iniziativa che nasce dall’esigenza di Amministrazione, produttori ed artigiani locali di dare maggiore visibilità e risalto alle tipicità territoriali. In via del tutto sperimentale, dalla sera del 9 agosto e per tutto il mese negli uffici di informazione ed accoglienza turistica vi saranno produttori di vino, olio, salsa di pomodoro, arte orafa e arte della ceramica. Potranno esporre, dare informazioni e nello Iat di piazza Sirena anche vendere. Se infatti nello spazio principale di informazione al turista della città si potrà anche commercializzare, nei punti più piccoli di piazza Adriatico e dell’aeroporto d’Abruzzo l’iniziativa sarà solo espositiva. Le aziende che prendono parte all’iniziativa, per il momento, sono le seguenti: Azienda Nicolini, Azienda Rapino, Azienda D’Amario Daniele, Landolfo Orafo e Ceramiche Bontempo.

“Non ce ne vogliano le altre aziende francavillesi, che potranno sicuramente aggiungersi in corsa all’iniziativa”, commenta l’assessore al commercio del Comune di Francavilla, Sandra Ferri, “il progetto è sperimentale, esso è quindi aperto a tutte le aziende locali che vorranno prenderne parte, purché esse rispettino i criteri di assoluta territorialità dal momento che l’obiettivo è quello di promuovere le nostre eccellenze. Sono tante le ditte che operano nell’artigianato, nell’agroalimentare, nell’arte. Francavilla ha professionalità e specificità da vendere e noi vogliamo dare loro una vetrina nei punti della città nei quali approda il turista, e cioè gli uffici di informazione e accoglienza turistica”.

L’iniziativa nasce grazie alla collaborazione con l’associazione Visit Francavilla, che gestisce gli Iat e allo scopo impiega gli spazi che ha a disposizione.

Related posts

Asl Chieti, al via la campagna di ascolto del direttore Thomas Schael

redazione

Parte da Fossacesia il tour di Coldiretti per promuovere la produzione dell’olio extravergine d’oliva

admin

Chieti, approvate Varianti Urbanistiche per il rilancio economico e sociale

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy