Cultura e eventi

Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Pescara in merito il tavolo verde

Pescara. Oggi 26 agosto alle ore 12.00 si è svolta nella sala della Giunta Comunale di Pescara il “Tavolo Verde” sulla gestione del verde pubblico a cui ha partecipato, oltre alle associazioni ambientaliste, l’Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Pescara nella persona del Vicepresidente dott. For. Matteo Colarossi. In seguito all’invito del Presidente Blasioli e dell’Assessore alle Politiche sul Verde Urbano Laura di Pietro, abbiamo potuto ribadire le nostre altissime ed esclusive competenze professionali in merito la selvicoltura urbana, la gestione e progettazione del verde urbano, l’analisi sulla pericolosità degli alberi in ambito cittadino e dei probabili rischi, sulla paesaggistica e sull’ambito ecologico-climatico e fitopatologico. Siamo consci del fatto che Pescara, come ogni città, ha un patrimonio arboreo importante anche se trascurato in passato e proprio per questo, la sua gestione diviene indispensabile per una migliore crescita e valenza paesaggistica, per gli aspetti di mitigazione degli inquinanti e per l’assorbimento del carbonio che le piante svolgono ma senza tralasciare la sicurezza delle persone e delle cose. In città gli alberi non possono crescere senza un loro monitoraggio dendrometrico-strutturale e fitopatologico ecco perché diamo un plauso all’amministrazione comunale che per la prima volta ha dato corso ad una indagine conoscitiva e pianificatoria delle piante e delle alberature cittadine affidato giustamente ad un professionista specializzato in materia di valutazione di stabilità delle piante. Dopo anni in cui si sono tralasciati questi aspetti e lavori affidati a professionalità non deputate per le materie in questione, siamo contenti che venga riconosciuta l’autorevolezza dell’Ordine per professionalità e competenza nel dare indicazioni e pareri che, seppur non vincolanti, servano di supporto alle amministrazioni per le scelte che loro dovranno o no intraprendere. Nonostante le polemiche, a volte strumentali, sollevate da gruppi ambientalisti e politici, l’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, che da sempre e in tempi non sospetti – documento sul verde urbano inviato al comune nel lontano anno 2000- , ha sollecitato gli amministratori che si sono succeduti nel tempo al comune di Pescara, sull’importanza del verde pubblico e sulla sua corretta gestione e manutenzione, è questa volta in piena sintonia con le scelte operate dal comune ovvero sulla necessità di gestire il verde urbano e sugli abbattimenti legati a condizioni di elevato rischio per la cittadinanza e sulla successiva messa a dimora di due piante nuove per ogni albero abbattuto ( regolamento del verde del comune). Tali scelte sono scaturite dal lavoro professionale svolto egregiamente da parte del collega Dott. Agr. M. Rabottini che ha utilizzato i criteri innovativi e più moderni per classificare la stabilità e la pericolosità di ogni albero per il quale fosse necessario conoscere il suo stato e salvaguardare, quando possibile, da un eventuale abbattimento le stesse. Auspichiamo che questo sia un primo passo verso una corretta gestione e manutenzione delle aree verdi pubbliche del comune, manutenzione che ricade anche nella scelta di manutentori del verde professionali e qualificati. l’Ordine degli Agronomi e forestali rimane come sempre a disposizione del Comune di Pescara e della Cittadinanza tutta.

Related posts

Salute donna, porte aperte negli ospedali della provincia di Chieti per l’(H)Open week

admin

Pescara, i vincitori 46a edizione dei Premi Internazionali Flaiano

redazione

Furti in casa in continuo aumento: gli abruzzesi non si tutelano e preferiscono difendersi da soli

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy