Cultura e eventi

Le precisazioni di D’Amico in merito alla notizia sul presunto interessamento all’utilizzo dei mezzi Atac

Pescara. In relazione all’ipotesi avanzata dal direttore generale di Tua, Giuseppe Cassino, di utilizzare 10 mezzi Atac sulla Filovia di Pescara, è intervenuto oggi il presidente della società di trasporti Luciano D’Amico precisando come le ipotesi sul futuro utilizzo della filovia siano molteplici e tutte al vaglio dell’azienda e della Regione Abruzzo.
“La società – ha dichiarato il presidente D’Amico – in questo momento è impegnata principalmente nella risoluzione del contratto con l’azienda Alpiq. Nel contempo, stiamo vagliando una serie di possibilità per costruire un quadro completo di possibili soluzioni da valutare di concerto con la Regione. Tra le diverse ipotesi prese in considerazione, l’adozione di mezzi full-electric, ovvero di mezzi bimodali, sia nella versione electric-electric che in quella diesel-electric. Inoltre – ha concluso il presidente D’Amico – al fine di poter effettuare una sperimentazione che consenta il reperimento di dati concreti circa l’impatto positivo che il progetto avrebbe sulla mobilità cittadina, si sta valutando anche l’ipotesi di acquisire temporaneamente in locazione i filobus al momento inutilizzati da Atac, peraltro di recentissima immatricolazione e mai entrati in circolazione”.

Related posts

I Regina in concerto allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo

redazione

“Macerata è libera. Non violenta, antirazzista e antifascista”, domenica 18 febbraio manifestazione cittadina

admin

Nona di fila: la Tombesi vince anche ad Altamura

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy