Politica

Pescara, Città Inferno al Florian Espace per Teatro d’Autore/Corpo di scena

Pescara. Florian Metateatro Centro di Produzione Teatrale presenta per TEATRO D’AUTORE e altri linguaggi / Corpo di Scena in collaborazione con Magfest venerdì 25 e sabato 26 novembre ore 21 al Florian Espace nO (Dance first. Think later) in CITTA’INFERNO Menzione Speciale al Festival Scintille 2015 liberamente ispirato al film “Nella Città, l’inferno” di Pietro Castellani.
Una produzione Cardellino srl/ Fondazione Luzzati Teatro Della Tosse/ nO (Dance first. Think Later) Con Rachele Canella, Melania Genna, Elena Gigliotti, Carolina Leporatti, Demi Licata, Elisabetta Mazzullo, Daniela Vitale voce off Maurizio Lombardi nel ruolo delle Suore Regista assistente Dario Aita Regia e partiture fisiche Elena Gigliotti

Torna a Pescara l’entusiasmante gruppo nO (Dance first. Think later) con “Città/Inferno” Menzione Speciale al Festival Scintille 2015 uno spettacolo forte, tutto al femminile, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. Città/inferno è un racconto senza tempo ispirato alla vita nel carcere femminile, un musical di dolori e abbandoni, delle superstizioni, delle canzoni passionali, dell’Italia, della peggiore Italia, da nord a sud, passando per il centro. Un viaggio nella disperazione di donne che fanno di tutto per non apparire disperate. Città/Inferno drammaturgia e regia Elena Gigliotti è liberamente ispirato al film “Nella Città, l’inferno” di Pietro Castellani, con Anna Magnani e Giulietta Masina. Assassine, fattucchiere, adultere e ladre seriali provenienti da tutta Italia e realmente esistite nelle pagine di cronaca nera dagli anni 40 a oggi sono costrette a occupare un ristrettissimo spazio vitale: una cella di 2mx2m. Ma sono donne. Sono donne anche loro. Hanno amato, e ameranno. Hanno un corpo, o l’hanno avuto. Sette cuori che battono in due metri per due possono fare tanto rumore. Le detenute sono protagoniste di un dramma a tratti comico, a tratti tanto amaro, fra alti e bassi, parolacce, litigi, e canzoni. Rigorosamente in bianco e nero, a vederle vicine, queste donne, sembrano uscite dal vecchio film al quale si ispirano. Le vedremo piangere, guardare con gli specchietti il mondo di fuori, innamorate dell’amore che non hanno più. Le vedremo giocare a calcio, senza pallone, pur di sopravvivere. Sopra di loro stelle e attimi di libertà. Scene dal film si alternano a scene interamente inventate dalla fantasia, ma soprattutto alle esperienze di vita delle detenute di cui raccontiamo la storia. Città / Inferno è un esempio di riassunto assoluto fra teatro, cinema e documentario. Le proiezioni di interviste, telegiornali anni 90, biografie sfortunate e scene di film fanno da sfondo , insieme al filo spinato altezza caviglie oltre il quale è vietato andare. La musica, tutta, dagli anni 40 a oggi, darà voce ai loro sogni notturni, alle loro origini così popolarmente carnali. Il Florian ha già ospitato il gruppo nO (Dance first. Think later) con lo spettacolo “Ciaulatothemoon” e con l’indimenticabile “Trenofermo” Segnalazione Speciale Premio Scenario 2013.
Dopo la prima per “Incontri a teatro” seguirà un colloquio con la compagnia a cura di
Paolo Verlengia.

Ingresso euro 10 ridotto euro 8
ridotto speciale per le scuole di teatro convenzionate euro 6
Si consiglia la prenotazione tel 085 4224087 393 9350933

Related posts

Italia Viva Pescara su arresti di ex amministratori esponenti politici ed imprenditori

redazione

Pescara, Miss Italia a Piazza Le Laudi

admin

Pianella, il sindaco replica a Filippone: “Ha grossi problemi con i numeri”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy