Politica

Taglio dei Tribunali minori: Di Giuseppantonio chiede a Pupillo riunione di tutti i sindaci

Fossacesia. “Occorre un’azione comune, forte e decisa, per giungere a una modifica della riforma che vuol accentrare sedi e funzioni, affinché si mantengano Tribunali, Procure ed Uffici Giudiziari vicino ai cittadini ed alle imprese. Per queste ragioni, chiedo al Sindaco di Lanciano di convocare una riunione di tutti i primi cittadini dell’area Frentana e del Sangro-Aventino per un’azione congiunta e coordinata in difesa del Tribunale di Lanciano”. E’ la proposta lanciata dal Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Guseppantonio, in vista della riunione fissata peril prossimo 21 ottobre, a Montecitorio, dove è in programma un summit sul destino dei Foro di Lanciano e di quelli di Avezzano, Sulmona e Vasto davanti all’Intergruppo Parlamentare Geografia Giudiziaria. “La nostra posizione è chiara da tempo – ricorda Di Giuseppantonio -: l’Amministrazione Comunale di Fossacesia si è schierata da subito in difesa del Tribunale di Lanciano, votando tra l’altro in Consiglio Comunale un ordine del giorno nel quale si è ribadito che la “soppressione dei cosìddetti tribunali minori, accorpati a quelli con sede nei capoluoghi di provincia, avrebbe causato un peggioramento del sistema-giustizia e non avrebbe prodotto alcun risparmio sulla spesa pubblica”, come immaginato con la Legge Severino. Da parte nostra non è mai venuto meno il sostegno alla battaglia dell’Ordine degli Avvocati di Lanciano e delle altre figure professionali che operano nel mondo della giustizia, impegnati a presentare soluzioni entro il mese di settembre del 2021, in cui scadrà la deroga alla soppressione concessa dal Governo all’Abruzzo. Ora più che in passato è indispensabile fare squadra – rimarca il Sindaco Di Giuseppantonio -. Rinnovo quindi l’invito al primo cittadino di Lanciano, alla luce di quanto verrà discusso a Roma nella riunione davanti all’Intergruppo Parlamentare Geografia Giudiziaria, di convocare i sindaci dei Comuni della Circoscrizione giudiziaria del Tribunale di Lanciano per assumere un impegno forte e convinto, che garantisca la permanenza di un presidio giudiziario fondamentale per un territorio caratterizzato da industrie, per la presenza di un carcere di elevato livello e per rispondere adeguatamente alle istanze di sicurezza e di legalità dei cittadini”.

Related posts

Terme di Caramanico, Paolucci e Mazzocca: “Il lungo silenzio della Regione”

redazione

Pettinari: “Sottratti 739 mila euro di fondi per il rischio idrico e dissesto idrogeologico”

redazione

La Notte delle Favole nel centro storico di San Salvo

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy