Politica

Estrazione gas lago Bomba, mobilitazione comitato sindaci

Atessa. “Per la terza volta riparte il progetto per estrarre il gas dal lago di Bomba. Sono in stadi diversi di avanzamento le richieste per aprire altri impianti di rifiuti, pericolosi e non, in tutta la Val di Sangro. Facciamo sentire forte e chiara la nostra voce”.
Mobilitati i sindaci della zona frentana e della Val di Sangro dopo la comunicazione, del ministero dell’Ambiente, che è di nuovo in lizza, dopo essere stato bocciato due volte, il progetto, della Cmi Energia Spa, denominato “Colle Santo”, per l’estrazione del metano nei pressi del lago di Bomba e della diga, e per la realizzazione, in Val di Sangro, di un gasdotto lungo circa 20 km e di una raffineria nella zona industriale di Paglieta. Per discutere delle iniziative da intraprendere, giovedì prossimo, 27 febbraio, alle 17.30, si terrà una riunione, in Comune, ad Atessa, del Comitato dei sindaci Sangro-Aventino-Frentano per la Tutela e la Valorizzazione dell’ambiente.

Related posts

Pettinari: “Dalla Fase 2 alla Fase 3, l’Abruzzo non è pronto. Trasporti e Sanità nel caos”

redazione

Fossacesia, approvato il progetto per i lavori di somma urgenza all’Abbazia di San Giovanni in Venere

redazione

Teramo, una serata all’insegna delle virtù contadine ha ricordato Annunziata Scipione

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy