Politica

Pescara, gruppo Lega su ordinanza orari estivi

Pescara. L’ordinanza firmata dal sindaco Masci per disciplinare gli orari estivi dell’intrattenimento cittadino risponde perfettamente a quanto richiesto dal Gruppo della Lega: come avevamo già ribadito Pescara non vivrà alcun coprifuoco estivo, ma piuttosto si è scelta la strada più opportuna di differenziare gli orari delle attività tenendo conto delle esigenze di una città che deve vivere e lavorare, ma anche delle necessità di chi abita nelle zone in cui c’è un maggiore carico antropico e ha il diritto di riposare. Ora occorre un ulteriore sforzo, ovvero l’assunzione dei 30 agenti stagionali che ci permetteranno di garantire il rigoroso controllo del territorio e il rispetto delle norme, con l’istituzione anche del turno notturno”. È il commento del Capogruppo Vincenzo D’Incecco, il Presidente del Consiglio Marcello Antonelli, il vicesindaco Gianni Santilli, gli assessori Patrizia Martelli e Adelchi Sulpizio, e dell’intero Gruppo consiliare della Lega, all’ordinanza di disciplina degli orari di intrattenimento firmata dal sindaco Masci.
“Lo avevamo detto nei giorni scorsi e oggi c’è la conferma – ha detto il Gruppo della Lega -. Da parte della Lega non c’è mai stata alcuna volontà o intenzione di fermare o di chiudere la città, ma da sempre noi abbiamo chiesto la diversificazione degli orari di attività dei locali che tenesse conto delle specificità delle diverse zone di Pescara. Quando si è aperta la riflessione sulle scelte più opportune da compiere in vista della stagione estiva, abbiamo subito detto che occorreva tener conto delle diverse attività alle quali ci saremmo rivolti con la nostra ordinanza, locali che ovviamente hanno esigenze e necessità differenti, pensiamo ad esempio a chi fa musica o discoteca e che deve necessariamente lavorare in orari diversi da chi fa solo ristorazione. Poi abbiamo chiesto di diversificare gli orari sulla base del carico antropico esistente nelle varie zone, pensando a chi vuole passare qualche ora di svago, ma anche a chi abita nei vari quartieri. Di fatto con l’ordinanza firmata del sindaco abbiamo colto l’obiettivo e possiamo dirci pienamente soddisfatti perché le istanze e le ragioni della Lega sono state ascoltate: i cittadini, pescaresi e turisti, potranno vivere la propria estate fuori dalle mura di casa trovando nella nostra città le condizioni e le occasioni di intrattenimento, immaginando, per esempio, di mangiare in piazza Muzii o al centro storico fino a mezzanotte e poi di spostarsi sulla riviera per ballare sino alle 2. Quella firmata è un’ordinanza che tiene conto del carico antropico delle varie zone della città, conciliando esigenze diverse. Ora manca l’ultimo passo, ovvero il potenziamento delle unità operative della Polizia municipale, che avverrà con l’assunzione annunciata dei 30 vigili stagionali, una presenza che ci consentirà di rafforzare il monitoraggio del territorio assicurando il rispetto dell’ordinanza. E ovviamente qui – ha aggiunto il Gruppo della Lega – dovrà entrare in gioco anche la sinergia con le altre Forze dell’Ordine perché è evidente che il tema della sicurezza non può essere garantito solo dalla Polizia municipale, ma dev’essere una problematica condivisa, specie in alcune fasce orarie più critiche in cui pure garantiremo la presenza dei nostri agenti”.

Related posts

Chieti, Ideabruzzo: “Stop parcheggi a pagamento”

redazione

“Premio Parco Majella”, firmata la Carta dei Valori

admin

Pescara, al via i progetti I SaveBiennale D’Arte Contemporanea e la mostra Shaped by time VIDEO

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy