Cultura e eventi

Del Vecchio su emergenza palazzine Ater a Pescara

Pescara. L’emergenza alloggiativa del Comune di Pescara ha visto il Presidente D’Alfonso impegnato questa mattina a contattare il Ministero delle Infrastrutture – nella persona della dott.ssa Mariapia Pallavicini, responsabile della Direzione generale edilizia statale e interventi speciali – rappresentando l’urgenza dell’erogazione delle risorse già assegnate all’Ater di Pescara a valere sul D.L. n. 47/2014, tali da consentire l’avvio immediato dei lavori di ripristino delle condizioni di abitabilità di un congruo numero di alloggi di proprietà dell’Ater da poter mettere a disposizione delle famiglie che hanno dovuto abbandonare le case oggetto di ordinanza di sgombero da parte del Sindaco di Pescara. L’Ater è stata sollecitata all’affidamento d’urgenza dei lavori per ridurre al massimo i tempi necessari all’avvio degli interventi.
Nel frattempo l’Ater ha ultimato la predisposizione del cronoprogramma riguardante la riqualificazione di 43 alloggi per un totale di 642.380 euro. I lavori verranno consegnati alle imprese il 14 luglio a seguito di una procedura di somma urgenza e divisi in 4 lotti funzionali secondo la dislocazione territoriale. Il tempo massimo a disposizione delle imprese per la restituzione dell’ultimo alloggio è fissato in 60 giorni, entro i quali vi sarà comunque la riconsegna progressiva di quelli già ultimati.
Intanto il Comune di Pescara continua nella sistemazione provvisoria delle persone sgomberate che, riferita alle ore 12 odierne, è la seguente:
24 in case Ater
16 in una struttura comunale in via Valle Furci
16 nell’hotel Royal
2 nell’hotel Villa Immacolata
49 nell’hotel Holiday
35 nell’hotel Amico a Marina di Città S. Angelo
28 nel Villaggio Mediterraneo a Chieti
4 nel palasport Giovanni Paolo II
I rimanenti sono in autonoma sistemazione o stanno per essere rintracciati dai Vigili urbani per dare loro una sistemazione entro la serata.
Intanto il Presidente della Regione Abruzzo mantiene attive tutte le iniziative riguardanti le competenze della Protezione civile per quanto attiene le procedure di verifica degli immobili così come richiesto dalla stessa Ater e sta valutando anche la possibilità della dichiarazione dello Stato di emergenza.

Enzo Del Vecchio, segretario particolare del Presidente della Giunta regionale

Related posts

Disabili, Sclocco: “50 mila euro all’Ambito Vestino”

admin

Regionali e preferenza di genere: Sclocco denuncia ritardo immotivato nelle votazioni

admin

Quarantini: una quarantena rock nel nuovo EP di Mike 3rd

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy