Cronaca

Gioco online, la necessità di un quadro normativo comune: la proposta dell’EGBA

Il gioco d’azzardo, soprattutto quello praticato online sui diversi gestori e bookmaker telematici, costituisce un’importantissima voce nei bilanci economici dei paesi Europei; nonostante ciò, ancora oggi non esiste una normativa unitaria sul gioco e ciascun paese è libero di prevedere norme specifiche di regolamentazione del settore; con effetti talvolta deleteri per le aziende del mercato e per gli stessi cittadini.

Per questo l’EGBA, European Gaming and Betting Association, massimo organo del gioco europeo, ha ribadito alla Commissione Europea quanto sia importante sempre più avere un sistema normativo unico a tutela dei diritti dei milioni di giocatori online. Maarten Haijer, segretario generale della European Gaming and Betting Association ha sancito l’approvazione di linee guida per una serie di interventi volti a migliorare la prestazione del mercato unico e ad assicurare il rispetto di regole di equa concorrenza all’interno della Ue e nel mercato globale. Il mercato unico dell’Ue, infatti, non potrebbe funzionare correttamente senza una maggiore applicazione delle sue regole.

Tale applicazione è particolarmente necessaria nella sfera online anche perché i cittadini dell’Ue vi trascorrono molto del loro tempo ad acquistare beni, servizi e a cimentarsi in attività di intrattenimento, come il gioco. Secondo l’EGBA, dunque, la necessità di un’applicazione più stringente è particolarmente importante per i settori non ancora armonizzati a livello europeo, come il gioco online.

Dietro la proposta dell’EGBA parlano i dati. A cominciare dal presupposto principale, la fatturazione globale del mercato del gioco d’azzardo online. Il solo segmento europeo ha generato, secondo le ultime stime, ben 22,2 miliardi di euro di entrate lorde, ovverosia il 49,2% del mercato globale dell’online. Un risultato di per sé stratosferico, garantito dalla natura transfrontaliera e transnazionale del gioco stesso.

L’Egba ha invitato l’Unione Europea alla creazione di un ambiente di gioco d’azzardo online che sia più sicuro per tutti: una serie di regole semplici per facilitare il dialogo tra i protagonisti  coinvolti e stabilire i requisiti minimi di responsabilità, nella convinzione che, con norme di protezione dei consumatori più rigide ed uniformi, unite ad una cooperazione normativa rafforzata, ci sarebbe un vantaggio per tutti e una migliore regolamentazione sull’azzardo online in Europa. Ecco perché si sollecitano gli eurodeputati e la Commissione entrante a lavorare insieme in questo nuovo mandato dell’UE per garantire un migliore standard di protezione per gli europei e politiche di gioco adeguate alla nuova era digitale.

Related posts

Atessa, forum distrettuale su Industria 4.0 organizzato dal Rotary Club

admin

Satispay arriva in Abruzzo e lancia il suo Cashback

admin

I sindaci Chieti e Lanciano su zona rossa regionale: “Scuola sia in presenza”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy