Cultura e eventi

Pescara, ultima giornata di Scenari Europei al Florian Espace

Pescara. Scenari Europei – un giovane festival, giunge alla sua ultima giornata Domenica 26 settembre, dopo il successo delle prime due serate del festival dedicato ai giovani e ai molteplici linguaggi dell’arte: Teatro, Musica, Video Arte.
Come sempre al Florian Espace sono saliti sul palco i giovani talenti del Premio Nazionale Scenario – nuovi Linguaggi per la ricerca, storico trampolino di lancio per i nuovi talenti del teatro.
Durante le serate si sono avvicendati nei vari spazi del Florian Espace, rinnovato in questo ultimo anno, molteplici artisti e linguaggi: teatranti, musicisti e opere di video arte della rassegna Il mio corpo poetico, il mio corpo politico.
Con la Direzione artistica di Giulia Basel e Massimo Vellaccio, il festival Scenari Europei è stato ancora una volta occasione di incontro e di discussione sulle arti, puntando l’attenzione sull’incontro tra generazione e generi, attento ai temi che arrivano dalla società.
Novità di quest’anno le dirette sui social del Florian, che hanno accompagnato le serate con anteprime, backstage, spezzoni degli spettacoli e dei concerti.
Altro evento ripreso integralmente e offerto al pubblico on line sono stati gli incontri con gli artisti di fine serata. Compagnie in dialogo con pubblico e ospiti, a cura di Massimo Vellaccio, con la partecipazione di Stefano Cipiciani, vicepresidente del Premio Scenario.
I singoli appuntamenti delle tre serate non superano i 30 minuti, e i lavori teatrali presentati hanno tutti la forma breve dei 20 minuti, caratteristica delle proposte del Premio Scenario, incentrato sulla produzione di nuovi spettacoli per artisti under 35.
Gli spettacoli scelti per Scenari Europei hanno avuto tutti l’attenzione della giuria nazionale, con segnalazioni e menzioni speciali, selezionati o finalisti al Premio, e hanno conquistato anche il pubblico pescarese. Con essi anche la rassegna di video arte ha destato molta attenzione e apprezzamento, tutta dedicata allo sguardo femminile e al tema del corpo, a cura di Francesca Lolli, con artiste di varie nazionalità, Brasile, Argentina, Regno Unito, Italia, Germania, USA.
Dopo due serate di visioni, questa ultima serata sarà invece una riflessione assieme alla curatrice e a Sibilla Panerai, docente di Storia dell’Arte all’Università D’annunzio, che ha curato per alcuni anni le rassegne di video arte e altri incontri d’arte al Florian. Insieme parleranno della situazione della video arte al femminile, in Italia e non solo. Anche questo incontro sarà trasmesso on line sul canale Facebook del Teatro.

Il programma dettagliato di Domenica 26 settembre
h. 20.30 – Video Arte al femminile
Incontro conclusivo con Sibilla Panerai e Francesca Lolli
h. 21.00 – Impegnoso/Rohl/Sesti (Foligno)
Tonno e Carciofini – una storia wrestling
di e con Silvio Impegnoso, Ludovico Röhl, Alessandro Sesti
La storia di un’amicizia tra due inetti superficiali alla ricerca del successo. Finiranno per trovare nel wrestling il vero senso dell’arte e della vita.
Menzione Speciale Premio Scenario “Stretti stretti da un vitale rapporto di amicizia che li accompagna nel gioco del teatro e del wrestling, i tre protagonisti si spingono oltre il rapido dialogo fra finzione e realtà per approdare a interrogativi ben più saldi e teatralmente compiuti” (dalla motivazione della giuria)
h. 21.30 – Intermezzo musicale
Miriam Ricordi
Cantautrice pescarese, si esprime con una chitarra e le sue canzoni sono un connubio di romanticismo e carica rock. Ha portato i suoi brani in Italia e in Europa, esibendosi nel 2014 al Parlamento di Berlino in occasione della Giornata della Memoria.
Si esibisce a fianco di artisti come Eugenio Finardi, Modena City Rambles, Marina Rei, Coez e Le luci della centrale elettrica.
h. 22.00 – Compagnia Caterina Marino (Roma)
Still Alive
di Caterina Marino con Caterina Marino e Lorenzo Bruno
Dove ti vedi tra cinque anni? E tra dieci? Non mi vedo, non mi immagino. Completamente incapace di proiettarmi in una prospettiva. Incastrata nella generazione dei meme, del black humor, dell’ironia feroce che si fa salvifica.
Segnalato Generazione Scenario “Composizione delicata e preziosa che fa dell’ironia il grimaldello di un racconto di debolezza personale e collettivo insieme. Caterina Marino ha il coraggio e la simpatia di guardarsi dentro per invitarci a guardare lo spettacolo del mondo” (dalla motivazione della giuria)
h. 22.30 – Incontro con gli artisti

Scenari Europei si avvale del sostegno del Comune di Pescara, della Regione Abruzzo, del Ministero della Cultura.

Related posts

Referendum. Fratoianni e Melilla a Teramo per il No

admin

Gramburger, il nuovo anno inizia con “Vinburger”

redazione

Pescara, Di Iacovo su nomine EMP: Valori nuovo presidente

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy