Sport

Lazzaroni Cup, a Chieti la finale Balzerani-Chepelev

Nel doppio successo della coppia Vilardo/Tabacco

Chieti. Sarà il 22enne russo Andrey Chepelev, testa di serie n.1 e n.433 del ranking mondiale, a contendere, nella finale di domani (inizio ore 16,00), il successo all’italiano Riccardo Balzerani, testa di serie n.2 e n.501 al mondo. È, dunque, una sorta di finale annunciata che vedrà in campo i migliori due giocatori del seeding.
Il russo ha, infatti, sconfitto, in semifinale, il 21enne di Prato, Giammarco Ferrari (583), allievo dell’ex giocatore azzurro di Davis, Diego Nargiso, per 75/63.
Il reatino Balzerani, “giustiziere” degli abruzzesi, avendo superato nei turni precedenti sia il rosetano Ricca che l’aquilano Picchione, è il primo finalista del torneo di singolare della Lazzaroni Cup, Itf di tennis maschile da 15 mila dollari che si gioca sulla terra rossa del circolo tennis di Piana Vincolato, a Chieti. Infatti, il 23enne giocatore laziale si è sbarazzato facilmente anche dello sloveno Tomas Lipovsek Puches, superato per 61/60 in appena 1 ora e 16 minuti. Parte forte il reatino portandosi subito sul 4-0 a suo favore con due break di vantaggio. Poi sì fa recuperare un break ma restituisce il favore andando a servire per il primo set. L’italiano chiude la prima partita in 44 minuti. Nel secondo set si assiste ad un monologo di Balzerani che lascia le briciole allo sloveno, protagonista, comunque, di un’ottima settimana.
Nella seconda semifinale, un interessante derby tra mancini, la differenza la fa la maggiore esperienza internazionale del russo Chepelev che, dopo un avvio tutt’altro che semplice, prende le misure al toscano Ferrari e finisce per chiudere in scioltezza. La svolta sul finire della prima partita, sul 5-4 a favore dell’italiano. Poi sette giochi di fila del russo che vola in finale nonostante un tentativo di rimonta dell’azzurro.
L’andamento del primo set è altalenante. Ferrari si porta subito sul 2-0 strappando il servizio al russo Chepelev nel secondo gioco. Si susseguono ben 4 break nei primi sei giochi. L’equilibrio regna sovrano fino al 5 pari. Poi Ferrari commette qualche errore di troppo nell’undicesimo gioco mandando il russo Chepelev a servire per il set. Il numero 433 del mondo al servizio si mostra solido e fa sua la prima partita. Nel secondo set, prova a rientrare nel match Ferrari ma è troppo tardi.
Nel torneo di doppio, successo della coppia composta da Francesco Vilardo e Giorgio Tabacco che, nella finale tutta italiana, ha superato Bilardo/Gandolfi con un doppio 6-3. Questi ultimi si erano qualificati per la finale beneficiando del ritiro del duo Arnaboldi-Ferrari mentre Tabacco-Vilardo, in semifinale, avevano sconfitto in due set (61/64) Rossi-Vatteroni.
Così il direttore del torneo Luca Del Federico: “È la finale che tutti i direttori di torneo desidererebbero – ha dichiarato il direttore del torneo ITF Lazzaroni Cup regione Abruzzo Luca Del Federico – con la testa di serie numero 1 che affronta la a testa di serie numero 2. In più un italiano in finale contro uno straniero di elevato spessore. Cosa volere di più? Un buon pubblico. Ed è per questo che abbiamo pensato di posticipare alle 16 l’orario di inizio di questa finale che sicuramente non deluderà le attese”.

Related posts

Futsal Pescara 1997: colpo da big sul campo dell’Olimpus Roma

redazione

Abba Pineto Volley, il centrale Kruno Nikačević è un nuovo giocatore biancazzurro

redazione

L’iniziativa “Sport di Tutti – Carceri”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy