Cultura e eventi

ItineDante fa tappa a Ortona

Ortona. ItineDante fa tappa a Ortona L’appuntamento è per venerdì 5 agosto alle 21.00 al Castello Aragonese ORTONA – Il Castello Aragonese, meraviglia del patrimonio abruzzese con il suo suggestivo affaccio sul mare che domina dall’alto la costa dei Trabocchi, è ormai tappa fissa nel nostro viaggio dantesco: quest’anno, venerdì 5 agosto, alle 21.00, offrirà lo scenario per il Canto VIII del Purgatorio. “L’ORA CHE VOLGE IL DISIO”. I versi di Dante, commentati e declamati da Pierluigi Di Clemente, ideatore del format Itinedante, saranno accompagnati dalle note del duo jazz di fama internazionale, Tony Pancella al pianoforte e Jordan Corda al vibrafono, e dalle letture di Michela Quarta e Cinzia Di Vincenzo. L’evento è organizzato dalla Delegazione FAI di Chieti – Gruppo di Ortona e dal Club per l’Unesco di Chieti con il patrocinio del FAI Abruzzo e Molise, del Comune di Ortona e della Regione Abruzzo. Prima dello spettacolo, a partire dalle ore 18.30, si potrà partecipare ad una visita accompagnata al Castello Aragonese, a cura dei volontari del Gruppo FAI di Ortona. Il Castello Aragonese è un interessante esempio di architettura militare del 400, posto a difesa del porto e del città. Franato in parte nel 1946 è stato poi restaurato dalla Sovrintendenza ai monumenti dell’Aquila. Le prenotazioni all’evento sono possibili al link: https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/ ItineDante è l’evento culturale dell’estate abruzzese che fa rivivere i versi del sommo poeta tra le meraviglie della nostra regione. Dopo il successo dello scorso anno, dedicato alla Cantica dell’Inferno in occasione del settecentenario dantesco, quest’estate il viaggio poetico continua e ci porta nel Purgatorio e nel Paradiso. La manifestazione, ideata da Pierluigi Di Clemente, attore e docente di lettere, è promossa dal FAI Abruzzo e Molise e dal Club per l’UNESCO di Chieti; il ciclo di eventi attraverseranno alcuni tra i luoghi più suggestivi d’Abruzzo e Molise da giugno a dicembre 2022. Ogni appuntamento, in forza della mission del Fai e del Club per l’Unesco, intende promuovere e valorizzare la storia e la cultura del territorio, presentando un diverso canto del poema, in un’ambientazione sempre nuova, con scenari monumentali o ambientali posti in risalto e scelti, quando possibile, in relazione alle suggestioni e al contesto dei versi. Lo spettacolo abbraccia l’arte a 360 gradi: non solo letteratura, ma anche musica, danza e arti figurative. Infatti, anche se di volta in volta nuovi, i singoli eventi seguono una struttura fissa: una prima parte è dedicata alla presentazione e all’esegesi del canto, ripercorso con taglio divulgativo e accattivante per coinvolgere quanto più possibile il grande pubblico. Il commento è inframezzato da esibizioni musicali, coreutiche e attoriali sempre diverse e studiate in linea con il contenuto descritto. A chiudere ogni spettacolo, la recita del canto nella sua interezza. Ogni evento è accompagnato dalla visita nei luoghi scelti per l’ambientazione del canto, curata dai volontari delle Delegazioni del FAI Abruzzo e Molise, in linea con uno lo scopo del progetto, che è quella di valorizzare e far conoscere al grande pubblico i luoghi del cuore della nostra regione. Info evento Delegazione Fai 350 070 2579.

Related posts

Noi siamo l’Impavida. La squadra si presenta alla città

admin

Montesilvano. Torna la kermesse d’autore, in biblioteca reading e chiacchiere

redazione

Prima Guerra Mondiale: a 100 anni da Vittorio Veneto, Agenzia Stampa Italia ricorda gli Arditi a Perugia

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy