Cultura e eventi

A L’Aquila, alla Libreria Colacchi, la “prima” assoluta del volume “Il soffio del vento” di Silvia Polidori

di Goffredo Palmerini

L’AQUILA – Sarà presentato a L’Aquila sabato 11 febbraio alle ore 17:30, presso la Libreria Colacchi (Corso Vittorio Emanuele II, 5), il volume “Il soffio del vento – Le souffle du vent – The breath of the wind” (Yucaprint, Lecce, 2023), seconda silloge della poetessa Silvia Polidori. Non casuale la data per presentare la corposa raccolta di poesie in edizione trilingue (italiano-francese-inglese), un’opera composta da un’ottantina di liriche che è uno straordinario inno all’amore, in ogni verso. In questa “prima” assoluta nella sua città natale, nel giorno di San Valentino festa degli innamorati, l’Autrice declamerà direttamente alcune sue liriche tratte da “Il soffio del vento”, nel contesto armonico delle musiche concertate da Ettore Maria Del Romano al clavicembalo e Gianfranco Lupidii al violino. Annotazioni sulla poetica di Silvia Polidori saranno proposte da chi qui scrive.

L’Autrice vive e lavora in Belgio, ma ha ritorni frequenti nella sua amata città natale. Silvia Polidori è davvero una miniera inesauribile di sensibilità, di tenerezza, di passione, di incline confidenza con l’Amore in ogni sua forma ed espressione. Riesce a cantarlo nelle declinazioni più diverse, suscitando emozioni delicate e profonde, penetrando l’anima, muovendo con libertà e sapienza i registri dei suoi versi intensi, senza alcun condizionamento metrico nella scrittura poetica, ma seguendo solo il filo incantato delle sue ricche sensibilità interiori. Silvia Polidori possiede un eclettismo innato, come pure, nel suo linguaggio poetico, la propensione ad abbracciare una fioritura di sinestesie, coniugando la poesia con l’arte fotografica, la pittura, la musica, persino con il piacere del gusto. Ogni evento diventa così una celebrazione della “bellezza” nelle sue varie epifanie – con la prima silloge “Sulla cresta dell’onda” Silvia ne ha dato un’icastica prova attraverso le sue presentazioni in Italia e all’estero – proprio nell’armonica commistione della poesia con diverse altre espressioni creative.

Il volume è dunque un forte inno all’Amore: quello intenso che risveglia la vita. L’Amore che è la vita, senza il quale non ci sarebbe esistenza, in nessuna creatura. I versi poetici di questa silloge, corredati da suggestive immagini fotografiche dell’Autrice, elevano un richiamo d’Amore per ricordare che comunque esso c’è e che bisogna sempre cercare di farlo vivere, attraverso la responsabilità di chi lo vuole. Lo annota con efficaci sottolineature, nella prima delle tre Prefazioni che aprono il volume, Kathleen J. Jackson, docente di letteratura e poetessa. “Silvia Polidori – annota tra l’altro la prefatrice – scrive poesie di epifania e gioia spirituale che celebrano ogni forma d’amore. Qui l’amore è una forza vitale, eterna e universale – l’idea d’amore – come un’invisibile corazza che ci sovrasta. Ma è anche l’amore per la natura, l’agape, l’amore erotico, e l’amore per l’amicizia. L’autrice scrive dell’amore con la A maiuscola e minuscola, l’amore nelle sue molteplici incarnazioni. […] La mia amica Silvia è come una Saffo contemporanea nella sua gioia meditativa. Il suo lavoro è spazioso e contemplativo, persino antico […]”.

Nella seconda Prefazione il famoso cantautore Fausto Leali tra l’altro scrive: “A volte il vento soffia, intenso e leggero, e risveglia l’anima. È il vento del vero Amore, quello che dà con gratuità e provoca la bellezza presente in ognuno, la rende evidente e piacevole. Risveglia la fonte primaria della vita, la sua essenza. […] Queste poesie ci immergono in una realtà dell’anima che esperisce la bellezza e la bontà dell’amore attraverso i sensi e quasi si confonde con essi. Solo la musica potrebbe rappresentare la melodia perenne di quest’Amore e modularla attraverso strumenti e canto: un canto dolce, intenso e vero che queste composizioni poetiche sembrano emanare nell’atmosfera in cui è immerso il lettore.” Interessante anche il terzo contributo, vergato dal pittore Ilian Rachov, che così tra l’altro annota: “Arte è bellezza e bellezza è arte: saper riprodurre la perfezione suprema di forme estetiche è sfida e piacere per un artista, nutrimento di spirito per chi produce l’opera e per il suo fruitore. Questo emerge dalla lettura della silloge di Silvia Polidori che dedica le sue poesie all’Amore, come massima espressione artistica del Bello: l’Amore è sinonimo di armonia. I grandi artisti pittori e scultori delle civiltà classiche greca e romana e del Rinascimento italiano sapevano tradurre nelle loro opere il fascino magico della natura, la proporzione delle forme che ispira bellezza, equilibrio, armonia. […] Nelle poesie della silloge di Silvia Polidori si ritrova lo stesso Amore per la vita, la bellezza, l’essere umano, tanto da esprimere esso stesso una suprema forma d’arte ed identificarsi con essa.”

Il volume “Il soffio del vento” è disponibile sia in versione cartacea che e-book. Si può trovare online presso l’editore Youcanprint.it e sulle principali agenzie di vendita online. E’ disponibile presso la Libreria Colacchi dell’Aquila e su ordinazione nelle migliori librerie. La presentazione video del libro è disponibile sul canale YouTube dell’autrice: Silvia Polidori Poesia-Poetry. Il 13 febbraio, alle ore 18:00, l’Autrice presenterà nuovamente il libro a Roma, presso il Teatro della Federazione Unitaria Italiana Scrittori, in Lungotevere dei Mellini, 33/A.

***

Silvia Polidori è nata a L’Aquila, è avvocato e lavora per il Parlamento europeo. Abita in Belgio, in una città sulla costa del Mare del Nord. Ama cavalcare in riva al mare con il cavallo Amando. Vive in compagnia del suo fedele assistente, il gatto Maurice. Silvia coltiva una vita sana, che nutre il corpo e rigenera lo spirito. Tra i suoi vari interessi, ci sono la gastronomia e l’enologia, la filosofia e la danza. Predilige la multiculturalità, in cui trova ispirazione e valori. “Il soffio del vento ha già ricevuto riconoscimenti come ‘inedito’ in 8 premi letterari internazionali. La sua prima silloge “Sulla cresta dell’onda” – in edizioni bilingue (2021) e trilingue (2022) -, è accompagnata da foto scattate durante i suoi viaggi nel mondo. Per questa sua prima raccolta di poesie Silvia Polidori ha ricevuto diversi premi letterari internazionali (Premio ‘Michelangelo Buonarroti’, Premio ‘Giglio Blu di Firenze’, Premio Città di Cattolica ‘Pegasus Literary Awards’, Premio ‘Penne Festival delle Arti’, Premio ‘Versi di Pace’). Ha presentato l’opera in numerosi eventi in Italia e all’estero, incluso il Salone del Libro di Torino ed il Campania Libri Festival. E’ stato presentato inoltre a Bruxelles in vari contesti ed alla Biblioteca della città fiamminga di Knokke-Heist (Belgio) dove vive, in presenza del Sindaco e con traduzione delle poesie in olandese. Il libro è stato acquisito anche dalla Biblioteca del Parlamento europeo. L’autrice ha ricevuto i Premi internazionali d’Eccellenza ‘Città del Galateo’ e ‘Città di Montevarchi’, inoltre un Diploma d’onore al Campionato italiano della poesia, per la silloge inedita ‘Poesia gastronomica’. Silvia Polidori ama il connubio con altre arti, come la musica, la pittura, la scultura e persino la gastronomia. La ‘cresta dell’onda’ è stata riprodotta in scultura di cioccolato e in praline dal gusto e forma di onde del mare, dal più giovane Maestro cioccolatiere del Belgio.

Related posts

Sambuceto Calcio, intervista a Emidio Antenucci

admin

Ufficiale, la Uefa Futsal Cup torna a Pescara

admin

“Il peso dei miei sbagli”, il nuovo singolo di Rita Fusaro

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy