Cultura e eventi

Global Student Prize: in palio 100.000 dollari allo studente capace di costruire un domani migliore

Candidature entro il 16 aprile. Anche gli studenti italiani meritano un riconoscimento all’impegno sociale. Due anni fa Mirko Cazzato risultò nella Top Ten Igor, lo studente ucraino che inventa il drone antimine e vince un premio da centomila dollari – Luce

Lecce. Il 17enne ucraino Igor Klymenko, vincitore della scorsa edizione del Chegg.org Global Student Prize per aver sviluppato un drone che rileva le mine antiuomo, afferma che gli studenti italiani meritano di essere riconosciuti per il loro instancabile lavoro per costruire un domani migliore.

Il premio per studenti da $ 100.000, gemello del Global Teacher Prize, è aperto a tutti gli studenti che hanno almeno 16 anni e iscritti ad un istituto di scuola secondaria o ad un programma di formazione professionale. Anche gli studenti part-time e gli studenti iscritti ai corsi online possono beneficiare del premio.

Gli studenti italiani hanno una storia di eccellenze nel Chegg.org Global Student Prize: Mirko Cazzato, ex studente dell’Istituto Tecnico Galilei Costa di Lecce e co-fondatore della start-up sociale Mabasta, un progetto incentrato sulla prevenzione del bullismo e del cyberbullismo nella scuola, era arrivato nella rosa dei 10 finalisti nel 2021.

Il premio è stato creato nel 2021 dalla Chegg.org, in collaborazione con la Varkey Foundation. Alla sua terza edizione, è una potente piattaforma per evidenziare studenti eccezionali che stanno avendo un impatto reale sull’apprendimento, sulla vita dei loro coetanei e sulla società in generale.

Gli studenti saranno valutati in base ai loro risultati accademici, alla loro creatività e capacità di innovazione e a come operano da cittadini globali, all’influenza positiva sui loro coetanei, sulla società, a su come sanno superare le difficoltà per raggiungere gli obiettivi.

Nomine e candidature al Chegg.org Global Student Prize sono da presentare on-line sul sito ufficiale entro il 16 aprile 2023. E’ sufficiente una breve descrizione con le motivazioni. Lo studente nominato riceverà quindi un’e-mail e l’invito a candidarsi. Le domande possono presentate in inglese, mandarino, arabo, francese, spagnolo, portoghese e russo. Aggiornamenti su @cheggdotorg

La prima selezione individuerà 50 candidati fra i quali sarà poi scelta la rosa dei 10 finalisti. Il vincitore, annunciato a fine anno, sarà scelto dalla Global Student Prize Academy, composta da personalità di spicco.

Maggiori dettagli sul premio qui: https://globalteacherprize.org/pages/globalstudentprize

Related posts

Si presenta all’Ordine Nazionale dei Giornalisti il primo volume del libro “I giornali di Palermo nell’Ottocento. Vol. I” di Adelfio e Guidotti

redazione

Pescara, Commissione Ambiente in sopralluogo al depuratore

admin

Santo Stefano di Sessanio: affidati i lavori per il recupero dell’antica Torre

admin

Leave a Comment