Sport

Eccellenza, Spoltore – Alba Adriatica 2-0

Spoltore. Nuova impresa dello Spoltore Calcio. La formazione di mister Daniele Di Camillo nell’ultima giornata di campionato batte 2-0 l’Alba Adriatica, guadagnando così la salvezza diretta e condannando alla coda play-out proprio la formazione albense. Per il secondo anno consecutivo l’allenatore-giocatore, e bandiera azulgrana, compie un’impresa vera e propria. Ancor più significativa rispetto alla passata stagione. Sono ben 21 gli under in rosa impegnati quest’anno dal tecnico spoltorese, ben coadiuvato dai suoi fidati assistenti Alessandro Morelli e Piero Zuccarini, con i soli Buonafortuna, Palena, Zanetti, Terrenzio, Ewansiha, Selvallegra, Sborgia e lo stesso Di Camillo, a fare da chioccia. Tanti bei giovani di belle speranze che si sono messi in luce e che sono risultati determinanti: i vari Luciani, De Vincentiis, Liguori, Ricci, Pontillo, Colecchia, Colasante, Tiberi, Ciccotosto saranno sicuramente protagonisti indiscussi anche nelle stagioni a venire.

La gara. Gli ospiti erano obbligati a vincere per evitare gli spareggi ma la squadra che ha fatto la partita è stata in realtà la formazione di casa. Lo Spoltore è stato padrone assoluto del campo per tutti i novanta minuti. Dopo un paio di timidi tentativi in avvio dell’Alba Adriatica gli azulgrana, oggi in maglia bianca, iniziano a premere: Selvallegra manda a lato su cross di Buonafortuna (19°). Sugli sviluppi di corner Ricci manca il tap-in vincente per poco (23°). E al minuto 28 il missile terra-aria di Buonafortuna che si insacca alle spalle di Porrini e fa esplodere il ‘Caprarese’. Gli ospiti ci provano con un tentativo di Marco Di Benedetto ma il suo tiro-cross viene messo in corner da Palena. Sarà questa l’ultima emozione della prima frazione di gara.

La ripresa si apre con lo Spoltore sempre in proiezione offensiva. Selvallegra raccoglie un pallone vagante in area di rigore e prova un destro a giro che però termina alto di poco (7°). Passano due minuti e Pontillo cestina il 2-0: ben imbeccato da Liguori il numero nove si fa ipnotizzare dal portiere ospite. La gioia del gol per il centravanti campano però è solo rimandata: sugli sviluppi di calcio d’angolo un difensore ospite spizzica la sfera che si stampa sul palo, Pontillo è il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone e depositare in rete il 2-0, realizzando la sua undicesima marcatura stagionale in campionato. Nonostante il 2-0 i padroni di casa non abbassano la guardia: il neo entrato Colecchia si libera di due avversari e con il sinistro chiama al grande intervento Porrini. Minuto 27: triangolo Colecchia-Selvallegra, palla di ritorno per fantasista che calcia, ma deve fare i conti con il numero uno ospite che manda la sfera in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Terrenzio incorna ma Porrini si supera nuovamente ed evita il terzo gol. Alla mezz’ora si vedono gli uomini di Vagnoni: Colucci in tuffo di testa, su un traversone proveniente dalla destra, manda di un soffio a lato. Lo stesso Colucci poco dopo si deve arrendere a Palena che con un grande intervento si oppone alla sua conclusione scagliata dal vertice dell’area di rigore. Non accadrà più nulla. Lo Spoltore controlla agevolmente e dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio di Carvelli che manda tutti negli spogliatoi e finalmente comincia la festa salvezza. Lo Spoltore per il settimo anno consecutivo giocherà nel massimo campionato regionale!
Spoltore Alba Adriatica 2-0
28° Buonafortuna 64° Pontillo

Spoltore: Palena, Ricci, Zanetti, Di Camillo, Buonafortuna, Terrenzio, Selvallegra, Luciani (70° Rossetti) Pontillo (77° Tiberi), Planamente (90° Colasante) Liguori(63° Colecchia) A disposizione: Marini, De Vincentiis, Ciccotosto, Ewansiha, Pistola. Allenatore: Daniele Di Camillo (in panchina Alessandro Morelli)

Alba Adriatica: Porrini, Capocasa, Ferrini, Rossini (54° Montano), Di Sabatino, Salvatori, Antonacci, Passamonti (65° Emili), Colucci, Di Benedetto, Pantoni. A disposizione: Ouattara, Natale, Branciaroli, Granato, Scarpantonio, Stefania, Giri. Allenatore: Roberto Vagnoni

Arbitro: Salvatore Carvelli di Crotone
Assistenti: Claudio Habazj dell’Aquila e Mirco Monaco di Chieti
Ammoniti: Pontillo, Terrenzio (S) Antonacci (A)

Related posts

Zero cali di tensione: Chieti a Senigallia per una sfida playoff

redazione

Tombesi ai playout, esonerato Daniele Di Vittorio

redazione

Eccellenza, Sambuceto – Pontevomano 1-2

redazione

Leave a Comment