Cultura e eventi

Teatro Tosti gremito per “Tarzan”, il musical in scena a Ortona

Nella cornice del Teatro Tosti tanti gli spettatori che hanno applaudito lo spettacolo dei giovani performers abruzzesi del Centro di arti performative NOVA Arte

Ortona. Tanti i ragazzi di tutte le età – cantanti, attori e ballerini – che hanno animato mercoledì sera il Teatro Tosti di Ortona con il musical “Tarzan figlio della giungla”, per la regia di Irene Albanese che, insieme a Vanni Malandra ha riadattato la celebre storia dell’uomo-scimmia. Al termine della serata, davanti al folto pubblico entusiasta presente in sala, i registi hanno evidenziato la ferma volontà di dar vita proprio in Abruzzo e non altrove ad un progetto che avvicini i giovani del territorio alle arti performative. Ambientato ai primi del ‘900, lo spettacolo ha messo in risalto la lotta interiore del protagonista tra il suo essere un umano e il legame con i gorilla che lo hanno accolto e cresciuto nella giungla. Tutti bravi gli artisti che hanno interpretato personaggi dalle sfumature variegate: dalla famiglia dei gorilla con l’amorevole e determinata Kala, la madre adottiva di Tarzan, e Kerchac, il capobranco diffidente verso gli umani, agli esploratori della spedizione nella giungla con la dolce e curiosa Jane, il suo bizzarro padre, Professor Porter, e lo spietato Clayton. Oltre alla recitazione e alle performances canore, molto convincenti anche gli allestimenti scenografici, i costumi e il trucco. Obiettivo raggiunto per NOVA Arte – Centro Arti Performative, la scuola di arti dello spettacolo con sede a Chieti Scalo, che rappresenta una bella realtà, unica nel suo genere sul territorio, in grado di dare ai giovani la possibilità di esprimere le proprie attitudini artistiche e valorizzare i propri talenti.

Related posts

“Friday Night”, il nuovo singolo di VS Prjct

redazione

VIII Edizione Premio Letterario “Storie di Sport”, si può partecipare fino al 12 maggio

redazione

Mercante torna a chiedere la Nuova Pescara, “111.475 cittadini messi nel cassetto”

admin

Leave a Comment