Cronaca

Non si arresta la campagna in difesa della Riserva del Borsacchio

Venerdì 12 gennaio a partire dalle 17:30 flash mob a Roseto degli Abruzzi in occasione del Consiglio comunale straordinario. Si allunga ogni giorno l’elenco di associazioni, comitati e singoli cittadini che aderiscono alla mobilitazione per chiedere il ripristino del perimetro della Riserva

Teramo. La mobilitazione in favore della Riserva del Borsacchio continua senza sosta!

Il prossimo appuntamento è previsto venerdì 12 gennaio 2024 in occasione del Consiglio straordinario del Comune di Roseto degli Abruzzi sul tema della riperimetrazione della Riserva.

L’appuntamento è alle ore 17:30 in Piazza della Repubblica (Municipio) a Roseto degli Abruzzi. Seguirà alle 18:00 un Flash Mob e dalle 18:30 avrà inizio il Consiglio Straordinario sul taglio alla Riserva. Sarà importante far sentire la presenza di tutto il fronte contrario alla drastica diminuzione del perimetro dell’area protetta, che si ricorda essere stata ridotta del 98% solo due giorni prima dopo che la Regione e il Comune avevano concluso l’esame delle osservazioni del Piano di Assetto Naturalistico (PAN) e si era quindi pronti all’approvazione finale di questo importante strumento.

Mentre si attende di vedere concretizzati in azioni utili i primi segnali di apertura alla discussione da parte di esponenti della maggioranza regionale, l’elenco di chi sostiene la campagna in favore della Riserva del Borsacchio cresce sempre di più e ogni giorno tantissimi cittadini, comitati e associazioni chiedono di partecipare.

Fino a ieri hanno aderito alla campagna per salvare la Riserva regionale del Borsacchio, le Associazioni:

Guide del Borsacchio; WWF Abruzzo; Legambiente Abruzzo; Mountain Wilderness; CAI Abruzzo; Animalisti Italiani; Italia Nostra Abruzzo; CONALPA Abruzzo; Rifiuti Zero Abruzzo; Centro Studi Cetacei; TCI – Club di Pescara; FIAB Teramo; ARCI Teramo; Fridays for Future Teramo; Madre Terra; Italicum Roseto; Paliurus; La Virtuosa – ARCIGay Teramo; Il Sogno di Taco; Coordinamento Abruzzo Pride; Ambiente Basso Molise; LaAV Roseto degli Abruzzi; FENALC Teramo; UDU Teramo; WWF Teramo; CAI Val Vibrata; Pescarabici FIAB; My Life Design; Ophis; Bicincontriamoci Sulmona; FIAB, Malaeducaciòn; Cultura politica di Giulianova; CAI Teramo – Gruppo Grotte e forre; Demos; Alleanza Civica di Atri; Interpolis; Accademia di Ecologia ed Arte Riarteco APS; Pro Natura Marche; Cittadini Volontari e Attivisti per l’Ambiente; Coordinamento italiano tutela ambienti naturali dai grandi eventi; Federazione Nazionale Pro Natura; Pro natura L’Aquila; CAI L’Aquila; Associazione “Il Guscio”; APS A PIEDE LIBERO.

Hanno aderito anche le associazioni di categoria e sindacati: FederPATE Confesercenti Abruzzo; Abruzzo BnB; Legacoop Abruzzo; Legacoop Abruzzo Culturmedia; CGIL Teramo; Unione Sindacale di Base Abruzzo e Molise.

Hanno aderito anche i partiti e movimenti politici: Unione Popolare di Giulianova; Sinistra Italiana Abruzzo; Giovani Democratici Abruzzo; Europa Verde Teramo; Italia Viva Teramo; Il Cittadino Governante di Giulianova; Associazione politica cultura Destra Sociale; Partito Radicale; Potere al Popolo Abruzzo.

Related posts

Guardia di Finanza Chieti, controlli a tappeto si finanziamenti comunitari destinati alle startup

redazione

Assegnato a Vasto il Premio Comuni Ricicloni, raccolta differenziata al 75,1%

redazione

Aeroporto d’Abruzzo, approvato il bilancio

redazione

Leave a Comment