Cronaca

Cosma e Percorsi, un nuovo progetto per la salute mentale

Le associazioni Cosma, presieduta da Tiziana Arista, e Percorsi, presieduta da Eugenio Di Caro, insieme per tutto il 2024 nel progetto Ancora avanti, un sostegno concreto di aiuto e assistenza alle persone che soffrono di malattie mentali complesse.

L’iniziativa, da poco finanziata dalla Regione Abruzzo, coinvolge i Dipartimenti di salute mentale (Dsm) delle Aziende sanitarie di Lanciano-Vasto-Chieti e di Pescara; i Comuni di Chieti, Francavilla e Pescara e il Centro servizi per il volontariato Abruzzo.

Destinatarie del progetto sono quaranta persone, dai 18 ai 65 anni, individuate tra coloro che già frequentano le associazioni partner, a cui si potranno aggiungere altre indicate dai Dsm. Coinvolte, come multiutenti, altre 50 persone dai 18 anni in su, quali famigliari e, in assenza di famigliari, di chi si prende cura (caregiver), delle persone con disagio mentale; e altre 200 persone tra i 16 e i 28 anni, che saranno raggiunte attraverso attività sportive, artistiche, culturali e ricreative.

«L’obiettivo», spiega Eugenio Di Caro, «è quello di vincere l’isolamento e superare atteggiamenti discriminatori nei confronti delle persone che hanno un disagio mentale e le loro famiglie offrendo loro una comunità di riferimento. Cerchiamo, da decenni, ormai, di contrastare pregiudizi e stereotipi che circondano la malattia mentale, in particolare nelle fasce giovanili. Vogliamo, quindi, puntare alla crescita dell’autostima e dell’autonomia, delle competenze sull’utilizzo di internet e sul lavoro di rete delle persone con disagio mentale e dei loro famigliari».

Promozione. Saranno utilizzati tutti gli strumenti disponibili, dalle pagine social ai siti istituzionali delle due associazioni, non dimenticando una campagna verso i media tradizionali. Molto utile per una comunicazione mirata l’emittente web, Radio Noi, gestita in partenariato tra le due associazioni, e condivisa attraverso una pagina Facebook appositamente creata. Verranno, inoltre, organizzate tre iniziative pubbliche (a Chieti, Francavilla e Pescara) aperte ai rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni, alla stampa, agli operatori dei servizi di Salute mentale, ai medici di Medicina generale, ai familiari e alla popolazione in generale.

Iniziative. Gli utenti di Ancora avanti saranno aiutati a gestire in autonomia il tempo libero in una pratica significativamente chiamata “Aggiungi un posto a tavola” per incoraggiare l’ospitalità reciproca. I volontari e gli altri operatori impegnati parteciperanno a incontri periodici di conoscenza e condivisione. Queste esperienze di scambio hanno l’obiettivo di informare, supportare e promuovere un contesto positivo di accoglienza.

L’inserimento nel mondo del lavoro avverrà tramite interventi di abilitazione e riabilitazione psicosociale, inclusione sociolavorativa basati sull’Individual placement and support (Ips), finalizzati al miglioramento individuale della qualità della vita di persone con disturbo mentale grave attraverso il raggiungimento e mantenimento di una posizione lavorativa effettiva nel libero mercato del lavoro, dando così continuità ad alcuni progetti riabilitativi già realizzati. Infine, ci saranno attività sportive (calcetto) supportate da consulenze psicologiche individuali e terapia di gruppo, alcune delle quali nel Centro sportivo “Pescara 2” e diverse attività culturali.

Per informazioni ci si può rivolgere ai seguenti numeri delle due associazioni:

Cosma: 085 8420497 – cosmaodv@gmail.com

Percorsi: 085 75055 – percorsiabruzzo@gmail.com

Related posts

Coronavirus, successo dei test sierologici per la scuola. In provincia di Chieti adesione del 63 per cento

redazione

Società di Salvamento Pescara su tragedia alla Marina di Tollo

redazione

Bacoli: successo per la tavola rotonda sul futuro sostenibile delle città

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy