Cultura e eventi

Video Contest Urban Nature per le scuole: il WWF invita alla partecipazione

Pescara. La natura in città è preziosa e ci aiuta a vivere meglio. Questo è ormai un dato di fatto incontrovertibile: per fare un esempio da tempo la comunità dei pediatri sottolinea l’importanza del contatto con la natura per crescere in modo equilibrato. La vita sedentaria, l’inquinamento atmosferico, la mancanza di contatto con l’ambiente naturale stanno provocando nei minori l’aumento di patologie come obesità, rachitismo, asma e allergie. Una situazione destinata a peggiorare se non saremo capaci di invertire l’attuale tendenza verso una crescente cementificazione a danno del verde nelle aree urbane, le cui conseguenze negative sono rese ogni giorno più gravi dai cambiamenti climatici in atto e dagli eventi meteo estremi che accompagnano questi cambiamenti.

Il WWF da sempre sottolinea l’importanza del verde cittadino e ha per questo proposto, a partire dal 2017, l’evento Urban Nature, un’occasione per parlare, a livello nazionale e locale, della natura in città, per conoscerla meglio e per cercare di incrementarla, nell’interesse di tutti. L’iniziativa gode del supporto dell’Arma dei Carabinieri nel comune interesse – sancito in una partnership – per la difesa della biodiversità, la “legalità ambientale”, la tutela del territorio e per promuovere iniziative di sensibilizzazione e di educazione ambientale che sono cruciali sia per il WWF che per l’Arma.

Dall’edizione 2018 è stato posto al centro dell’azione anche il pubblico dei giovani e delle scuole grazie alla prima edizione del Video Contest Nazionale Urban Nature che ha coinvolto circa 10.000 studenti di scuole secondarie superiori, in tutta Italia. Dai tetti verdi agli edifici ‘amici’ di rondini e rondoni, dalla realizzazione di giardini mediterranei per gli insetti impollinatori al recupero di aree degradate limitrofe alla scuola, sono state molte le idee progettuali proposte dai ragazzi che, grazie al WWF, hanno potuto mettersi in contatto con le istituzioni locali e dare visibilità ai propri progetti. Il nuovo contest, per l’anno scolastico in corso e che si concluderà in occasione di Urban Nature 2019 è incentrato su “L’impegno delle Scuole per la Natura delle nostre Città” e si rivolge a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado. Alle classi viene chiesto di individuare un’azione per aumentare la biodiversità urbana: una riqualificazione degli spazi della scuola o di un’area esterna o altri tipi di intervento a livello urbano per aumentare la presenza di natura in città.

Il delegato regionale del WWF Luciano Di Tizio rinnova l’invito alle scuole abruzzesi per una massiccia partecipazione: “La salvezza e il potenziamento del verde urbano si possono ottenere – sottolinea – soltanto facendo in modo che le istituzioni guardino in maniera diversa alla forestazione urbana. Questo risultato possono raggiungerlo soltanto i giovani. E l’importanza delle scuole in questo contesto è insostituibile”.

C’è tempo fino al 15 luglio 2019 per partecipare, previa iscrizione, inviando la Scheda Progetto e un elaborato multimediale esplicativo (video, presentazione power point, blog, giornale di classe).

Info sul sito WWF: https://www.wwf.it/scuole/?43860/Al-via-la-II-edizione-del-contest-Urban-Nature-per-le-scuole oppure contattando le organizzazioni territoriali dell’associazione del Panda.

Related posts

Rifondazione Comunista: “Allarme cittadini inascoltato. A fuoco deposito di cassette di via Tavo a Montesilvano”

admin

Raffaele Giglio ft. Aida Cooper da venerdì in radio e store digitali con il nuovo singolo “Sbatti piano il portone”

redazione

Pescara, Parco dello Sport al Monopolio: partite le indagini di bonifica ambientale

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy