Cultura e eventi

San Giovanni Teatino, seconda edizione del progetto “#territorio? … CASA! Scopro il mio paese”

San Giovanni Teatino. “#territorio? … CASA! Scopro il mio paese”. E’ il progetto didattico rivolto ai ragazzi dai 10 ai 13 anni, organizzato dall’assessorato alla pubblica istruzione e alla politiche giovanili del Comune di San Giovanni Teatino che, dopo l’ampio consenso dello scorso anno tra studenti e genitori, si ripete e si rinnova anche per l’estate 2019.
“Questa iniziativa offre alle famiglie un ulteriore punto di riferimento durante il periodo estivo – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – quando, con le scuole chiuse, c’è la necessità di trovare per i ragazzi luoghi di svago e momenti di aggregazione. Scoprire e conoscere la storia, il paesaggio, i luoghi del nostro territorio, i nostri modi dire e il nostro dialetto, inoltre, significa essere, un domani, cittadini consapevoli del mondo. Come Amministrazione siamo molto orgogliosi di questo progetto che regala un grande valore aggiunto a tutti coloro che parteciperanno: questo progetto permetterà di giocare, socializzare, acquisendo conoscenze e .. manualità”.
“Si tratta di un laboratorio didattico – spiega l’assessore Simona Cinosi – progettato con l’intento di far acquisire ai nostri ragazzi la conoscenza dei luoghi e della storia del territorio in cui vivono, senza trascurare gli aspetti ambientali, paesaggistici, artigianali, tradizionali e folkloristici. Considerati i riscontri positivi dei partecipanti e delle loro famiglie nello scorso anno, l’Amministrazione Marinucci ha deciso di riproporre l’iniziativa con l’idea di offrire attività legate alla conoscenza, in particolare, dei nostri calanchi e dell’utilizzo, nel tempo, dell’argilla nella vita quotidiana”.
La seconda edizione del progetto, infatti, prevede l’attivazione di un laboratorio di manipolazione dell’argilla e di decorazione della ceramica, oltre che un laboratorio di teatro vernacolare per la valorizzazione e riscoperta del dialetto.
“Scoprire e conoscere la storia, il paesaggio, i luoghi del nostro territorio, i nostri modi dire, il nostro dialetto – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – significa essere, un domani, cittadini consapevoli del mondo. Come Amministrazione siamo molto orgogliosi di questo progetto che regala un grande valore aggiunto a tutti coloro che parteciperanno: questo progetto permetterà di giocare, socializzare, acquisendo conoscenze e .. manualità”.
Il programma prevede escursioni e laboratori in sedi del territorio comunale, manipolazione e decorazione dell’argilla, la visita al Museo della ceramica di Pianella, il laboratorio teatrale ed altre attività.
Si parte lunedì 1 luglio per proseguire fino a venerdì 12 luglio 2019 (esclusi sabato 6 e domenica 7 luglio). In base al numero delle iscrizioni (da un minimo di 15 ad un massimo di 30) la quota di partecipazione potrà variare da 65 a 48 euro.
Per iscriversi bisogna rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali, presso la sede comunale di piazza Municipio (tel. 085.44446205 / 085.4446235 – mail affari.sociali@comunesgt.gov.it). Il modulo di iscrizione è scaricabile anche dal sito www.comunesgt.gov.it.
Il progetto didattico si concluderà con la pubblicazione di un giornalino dove tutti i partecipanti racconteranno le esperienze e le competenze acquisite con il laboratorio didattico.

Related posts

Concerto “In viaggio verso Betlemme”

redazione

Il Chieti Calcio Femminile non si ferma più: all’Angelini le neroverdi battono 2-0 il Nebrodi

admin

M5S: “La tratta Pescara – Roma viene soppressa da Tua, i pendolari ne pagano le conseguenze”

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy