Politica

La biblioteca di Ortona ottiene un finanziamento ministeriale per l’attività di promozione della lettura

Ortona. La Direzione Generale Biblioteche del MIBACT ha assegnato un finanziamento di euro 5.700 alla città di Ortona per attività di promozione della lettura e delle biblioteche che andrà ad arricchire le iniziative della struttura bibliotecaria ortonese. Il finanziamento è stato ottenuto attraverso la partecipazione del Comune ad un avviso pubblico ministeriale sui sistemi bibliotecari locali.

Le risorse verranno destinate ad attività di promozione sociale della lettura, all’acquisto di nuovi patrimoni librari specificamente destinati allo scopo e al miglioramento della rete di servizi alle scuole. «Un riconoscimento importante – dichiara il Sindaco Leo Castiglione – che va oltre il valore delle risorse attribuite, per la prima volta infatti il nostro sistema bibliotecario è selezionato per la sua qualità in una graduatoria nazionale. Un riconoscimento che premia il lavoro della struttura comunale a partire dal suo direttore Tito Vezio Viola».
Le singole azioni, che partiranno nel prossimo anno, rafforzeranno i luoghi di lettura del sistema, come le biblioteche scolastiche e di associazioni, e insieme coinvolgeranno situazioni di marginalità e povertà educativa. «Ortona è insignita da alcuni anni del titolo nazionale di “Città che legge” – interviene il vice Sindaco Vincenzo Polidori – e ormai si contraddistingue per l’importanza dei suoi servizi di lettura che con questo progetto verranno ulteriormente implementati, ma anche per l’attenzione alla sua memoria storica e patrimonio culturale che lega Ortona a uno dei più famosi tipografi del cinquecento Jeronimo Soncino».

Infatti la giunta comunale, qualche settimana fa, ha deliberato un acquisto importante che va ad arricchire e valorizzare la sezione storica della biblioteca comunale dedicata alla figura della stampatore che nel XVI secolo, realizzò una fiorente attività editoriale in numerose città tra cui anche Ortona. Su indicazione del direttore della biblioteca Tito Vezio Viola è stata individuata la disponibilità sul mercato antiquario del rarissimo volume “De re militaria” stampato a Ortona nel 1518 proprio da Jeronimo Soncino. L’acquisto del volume per un importo di circa mille e seicento euro, andrà ad incrementare il patrimonio culturale ortonese e della sua biblioteca che può già annoverare il raro volume di Pietro Galatino “l’Opus…contra…Iudeorum perfidiam”, stampato sempre a Ortona nel 1518 da Soncino.

Related posts

Don Backy in concerto a La Baracca di Villamagna

admin

Cuzzi su bilancio di Pescara Shopping: “Un successo, ora siamo già a al lavoro con il comparto per gli eventi futuri”

admin

Lanciano, atti vandalici quartiere Santa Rita: presidio della Lega per chiedere più sicurezza

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy