Cronaca

Ortona, un servizio a tutela del commercio e della salute sulle spiagge dei comuni litoranei

Ortona. Con la firma del protocollo d’intesa tra la Prefettura di Chieti e il Comune di Ortona è diventato operativo il progetto “Spiagge sicure – estate 2020” approvato dalla giunta Castiglione con delibera n.99 del 10 luglio scorso. Il progetto presentato dall’amministrazione comunale nell’ambito delle risorse messe a disposizione dal Ministero dell’economia e delle finanze nel Fondo per la sicurezza urbana, fa parte delle iniziative nazionali messe in campo dai comuni litoranei per la prevenzione e il contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di prodotti contraffatti sulle spiagge italiane.

Nella lista dei Comuni che hanno avuto accesso ai fondi c’è anche Ortona con la concessione di un finanziamento di 31mila euro che saranno utilizzati per l’incremento del personale e dei mezzi in dotazione della polizia municipale e per la realizzazione di apposita cartellonistica e materiale informativo da distribuire sui lidi della costa ortonese.

Insieme al controllo e alla repressione del fenomeno del commercio abusivo, il progetto prevede anche una serie di attività di prevenzione sulla corretta applicazione delle misure di distanziamento sociale e di contrasto alla diffusione del covid sulle spiagge. Con determina dirigenziale del 15 luglio come prima azione del progetto “Spiagge sicure” è stata effettuata l’assunzione di due unità nel personale della Polizia municipale per un periodo di due mesi, dal 15 luglio al 14 settembre, attingendo dalla graduatoria dei candidati idonei della selezione per titoli conclusa lo scorso giugno dall’amministrazione comunale per l’assunzione di agenti di polizia municipale a tempo determinato. Si tratta di due vigilesse che insieme al personale in comando presso la locale Polizia municipale saranno impegnate nel controllo dei lidi e della costa.

«Questo progetto predisposto dall’amministrazione – commenta il vice sindaco con delega al demanio Vincenzo Polidori – si affianca al programma di controllo e sicurezza previsto lungo le spiagge ortonesi, già operativo con quattro postazioni di bagnini sulle spiagge libere maggiormente frequentate tra Lido Riccio e Saraceni con un impegno di 50mila euro di fondi comunali. Un controllo che può essere incrementato grazie anche allo stanziamento regionale, comunicato in questi giorni di circa150mila per la gestione da parte dei Comuni delle spiagge libere in regime di emergenza sanitaria. Con questi progetti l’amministrazione mette a disposizione dei turisti e dei bagnanti un servizio di controllo e salvamento adeguato e proporzionato alla lunghezza e conformazione della nostra costa».

Inoltre da qualche giorno ha preso servizio il nuovo comandante della Polizia municipale di Ortona che per tre mesi coordinerà il lavoro del comando dei vigili di piazza San Francesco, in attesa della definizione del concorso pubblico indetto dal Comune per l’assunzione di due Ispettori di Polizia municipale categoria D che vadano ad integrare stabilmente la catena di comando dopo il pensionamento del comandante Domenico Galanti.

Per questi mesi di transizione l’amministrazione ha quindi deciso di servirsi della professionalità del tenente Livio Feragalli, attualmente in servizio presso il comune di San Giovanni Teatino, attraverso una apposita convenzione approvata dalle due municipalità che permetterà al tenente Feragalli di essere presente a Ortona tre giorni a settimana, lunedì, mercoledì e giovedì.

Related posts

Pescara, l’assessore Seccia illustra i danni causati dal maltempo del 10 luglio

redazione

Pescara, un evento tutto dedicato al commercio

admin

Quarta discarica a Cupello, comitato deposita 2.600 firme contrarie alla VIA in Regione

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy