Politica

Ortona, la giunta approva i requisiti di accesso per presentare le domande dei buoni alimentari entro il 14 dicembre

Ortona. Dopo l’assegnazione ai Comuni da parte del Governo dei fondi per avviare una nuova distribuzione di buoni alimentari legati all’emergenza sanitaria da covid-19, la giunta comunale ha approvato i requisiti di accesso e i criteri di priorità per l’assegnazione dei contributi.

Il contributo governativo assegnato al comune di Ortona è di 161mila e 380 euro, quota identica alla scorsa primavera, e le domande potranno essere presentate alla pec del Comune (protocollo@pec.comuneortona.ch.it), alla mail sostegno.alimentare@comuneortona.ch.it e direttamente all’ufficio dei servizi sociali presso il Polo Eden in corso Garibaldi.

Per quanto riguarda l’assegnazione del contributo di sostegno alimentare a persone o nuclei familiari tra i requisiti di accesso sono previsti la residenza nel comune di Ortona o comunque l’iscrizione nello schedario dei residenti temporanei, essere in una situazione oggettiva di temporanea difficoltà economica, non avere alcun reddito disponibile o beneficiare di reddito di inclusione, reddito di cittadinanza, altre forme di sostegno pubblico o redditi di qualsiasi natura del nucleo familiare, non superiori a mille euro, non avere depositi postali o bancari superiori a 8mila euro, non essere un pubblico dipendente o non avere componenti del nucleo familiare che lo siano.

Le domande in autocertificazione saranno valutate in base a criteri di priorità che terranno conto di nuclei familiari o persone singole già in carico ai servizi sociali e non beneficiarie di reddito di inclusione o di reddito di cittadinanza, di nuclei familiari privi di reddito che non hanno accesso agli ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD) o per i quali gli stessi non siano stati erogati al momento della presentazione della domanda, della composizione del nucleo familiare, di nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il cui datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020, o il cui datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore, di beneficiari di redditi (stipendi, pensioni) o altre misure di sostegno pubblico fino a mille euro al mese.

Le domande devono essere presentate entro e non oltre le ore 12,30 del 14 dicembre e per qualsiasi informazione, gli interessati potranno contattare gli uffici comunali dei servizi sociali dal lunedì al venerdì dalle 9 alle ore 13 o telefonando al numero 085/9057559.

«Abbiamo previsto per questa seconda erogazione delle misure straordinarie a sostegno dell’emergenza economica causata dalla pandemia, – sottolinea il sindaco Leo Castiglione – anche uno sportello specifico presso i servizi sociali al Polo Eden, questo per offrire un aiuto nella compilazione delle domande. Voglio infine ricordare che come per la scorsa primavera, anche per questo bando l’amministrazione comunale insieme alla Guardia di Finanza, effettuerà gli opportuni controlli sulla veridicità delle attestazioni riportate nelle autodichiarazioni, proprio per denunciare le dichiarazioni mendaci come è già avvenuto con il bando precedente dove la verifica ha portato fino ad ora alla emanazione di 6 sanzioni amministrative».

Related posts

Pescara, migliaia di giovanissimi hanno ballato per Mare in Festa VIDEO

admin

SummerUniversity: appuntamento a Bologna con EmuiEuroMedUniversity

admin

Montesilvano, Rifondazione Comunista: “Scuola è priorità: non è il Coronavirus, è il sacco edilizio della città il problema”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy