Sport

L’Acqua&Sapone Unigross crolla in casa: 1-2 Il Meta Catania vince gara3 e vola in semifinale

Pescara. Un ritorno al passato da incubo per l’Acqua&Sapone Unigross: perde in casa gara3 contro il Meta Catania e viene eliminata ai quarti di finale dei play-off. Non accadeva da dieci anni: l’ultima volta era successo nel 2010/2011 contro la Marca. Una pagina più nera che azzurra della vincente storia del club da quando è arrivato in serie A.

Primo tempo giocato con autorità, ma anche con troppa frenesia dalla squadra di Scarpitti. Una volta trovato il vantaggio con un sinistro spettacolare di Misael, i nerazzurri avrebbero le chance per indirizzare la partita, ma le sprecano malamente, prima con Gui (tentativo di sombrero a tu per tu con Mambella) e poi con Dudu (ribattuta fuori dallo specchio con la porta vuota). Nel frattempo, la Meta Catania non sta certo a guardare e crea, soprattutto nel finale, le occasioni per spaventare Mammarella. Un palo di Venancio e una parata leggendaria del numero uno sulla sirena permettono di conservare il prezioso vantaggio all’intervallo.

Nella ripresa, però, la squadra di Scarpitti si scioglie con il passare dei minuti. Mambella salva i suoi almeno in tre occasioni, e quando si abbassa la tensione, i siciliani diventano letali. Murilo nell’anticipare Venancio inventa un assist per lo stesso avversario, che solo davanti a Mammarella spara al volo in porta. E’ l’1 a 1, un momento chiave del match, perché l’Acqua&Sapone Unigross non è più capace di arrivare con logica e serenità nell’area avversaria. Serata storta per Gui, che non trova mai la porta. Ma non solo per il pivot, naturalmente. L’incubo, però, si materializza a sette minuti dalla fine. Suton fa quello che vuole sulla banda destra e arriva a servire Venancio solo in area: il tocco dell’ex Halle-Gooik è vincente. Clamoroso 1-2 degli ospiti, che poi si chiudono bene e difendono con il cuore e la testa ogni pallone, nonostante i cinque falli commessi. Nemmeno il portiere di movimento finale salva la serata. Sarebbe bastato il pari per passare il turno, invece…

ACQUA&SAPONE UNIGROSS – META CATANIA 1-2 (p.t. 1-0)
ACQUA&SAPONE UNIGROSS Mammarella, Fusari, Murilo, Calderolli, Coco Wellington, Gui, Ricordi, Misael, Rafinha, Dudu, Lukaian, Patricelli, Marrazzo, Zappacosta, Fior. All. Scarpitti.
META CATANIA Dovara, Messina, Rossetti, Silvestri, Kuraja, Venancio, Musumeci L., Suton, Baisel, Musumeci C., Biagianti, Rinaudo. All. Samperi.
ARBITRI Marangi di Brindisi, Zanfino di Agropoli, crono Gerardi di Pescara.
MARCATORI nel p.t. 8’12’’ Misael (A); nel s.t. 11’38’’ 12’57’’ Venancio (MC).
NOTE ammoniti Calderolli (A), Musumeci C. (MC).

Related posts

Marrone gela il Chieti: l’Acqua & Sapone passa all’Angelini 0 a 1

redazione

Ad Aielli spostamento al 2021 per la Sirente Bike Marathon

redazione

L’Amatori Pescara è lieta di annunciare l’ingaggio di Stefano Moretti, ala classe 1990 proveniente dall’Olimpia Mosciano

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy