Politica

Articolo Uno, si dimette il coordinatore frentano Severo

Lanciano. Articolo Uno, si dimette il coordinatore frentano Severo: “Spero di aver dato il mio meglio”. L’annuncio ieri sera durante l’assemblea cittadina.
“E’ stato un percorso di oltre 3 anni molto intenso,fatto di incontri con persone meravigliose – il bilancio del cordinatore dimissionario – a partire dalle compagne e compagni del circolo di Lanciano, che sono stati la spinta di energia instancabile per fare politica e mi hanno reso orgoglioso di rappresentare un gruppo di persone preparate e davvero appassionate. Oggi il circolo è maturo per un cambio di passo,ed è giusto anche a fronte di motivi personali intercorsi che io faccia un passo di lato, rimettendo il mio incarico nelle mani del coordinatore provinciale e dell’intero circolo di Lanciano.
In questi anni ho cercato e insieme abbiamo cercato di lasciare il segno, nel nostro piccolo, nella politica cittadina: dai convegni sulla digitalizzazione, sulle tematiche sociali, passando all’essere vicini ai lavoratori cassintegrati della Val di Sangro.
Poi, la sostituzione dell’assessora dimissionaria Caporale in favore di Bomba, le battaglie e gli spunti politici portati avanti tramite il consigliere Cotellessa durante il mandato amministrativo di Mario Pupillo, fino ad arrivare all’intero percorso politico-organizzativo che ci ha portato alla tornata elettorale dello scorso ottobre, sostenendo il candidato sindaco Marongiu, il tutto nel tempo della pandemia e di programmazione per il post pandemia.
E’ proprio dalla pandemia bisogna ripartire,da chi ha pagato il prezzo più alto vedendosi ridurre i propri diritti, da chi un lavoro non ce l’ha più e da una sinistra che non deve abbassare la guardia e deve rimanere solerte sulle tematiche sociali e ambientali.”

“Spero di aver dato del mio meglio – continua la nota – in questo percorso per me meraviglioso e politicamente formativo, provando a rappresentare al meglio il campo di sinistra, seppur locale,seppur con i miei difetti, ma sempre con lo sguardo rivolto verso gli ultimi.

Ringrazio per la stima ricevuta durante questo mandato il coordinatore provinciale Antonio Canzano, il coordinatore regionale Fabio Ranieri e tutte le persone che in questi anni mi sono state accanto in questo percorso senza le quali non sarebbe stato possibile affrontare le gioie e i dolori della politica.”

Related posts

Anestesisti San Pio. Smargiassi: “Dalla Asl una soluzione inaccettabile, Vasto non è la nave scuola dell’ammiraglio Schael”

redazione

Pescara, il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per la disciplina del Bilancio Partecipativo

redazione

Hells Bells in concerto allo Stammtisch Tavern di Chieti Scalo

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy