Sport

Con la festa delle regioni cala il sipario sull’evento

Domani in piazza a Roseto degli Abruzzi la cerimonia di chiusura. Il Trentino vince nella vela

Pescara. Sarà festa tutto il giorno. Sta per calare, infatti, il sipario sulla manifestazione che ha animato, in queste ultime giornate di maggio, la riviera teramana. Domani in mattinata si disputeranno tutte le finali degli 8 sport in gara: Baseball, Basket 3×3, Canottaggio 5, Pallavolo, Rugby, Vela, Tennistavolo, Danza Sportiva che hanno occupato gli impianti sportivi più importanti della costa dell’Abruzzo del nord: Roseto degli Abruzzi (TE), Giulianova, Pineto, Pagliare di Morro d’Oro (TE), Alba Adriatica (TE), Tortoreto, Mosciano Sant’Angelo (TE), Ripattoni fraz.ne di Bellante. Strutture che si sono fatte apprezzare per cura e funzionalità. Stessa cosa si può dire degli ambienti recettivi, a cominciare dall’accogliente e organizzatissimo Villaggio Lido d’Abruzzo, eletto come sede agonistica dell’intera manifestazione e quartier generale della manifestazione. Così, dopo tre giorni di gare e di sfide, domani arriverà il verdetto del campo che è sempre insindacabile. E allora dai vari campi, nel pomeriggio, ci si sposterà in Piazza del Municipio a Roseto per celebrare l’appuntamento più significativo della kermesse. Alle 17.30 avrà inizio la festa delle regioni, un momento dalla grande valenza formativa e d’integrazione. Tanti i gesti di solidarietà che sono usciti da questo raduno. Come non ricordare il saluto riservato alle ragazze romagnole della categoria Cadette della pallavolo nella gara d’esordio. Uno striscione vergato con le proprie mani da parte delle atlete pugliesi ha dato loro il benvenuto. E la squadra di Bari, sconfitta nettamente, alla fine ha trovato il momento di esprimere la loro vicinanza alle studentesse della Romagna. A proposito di condivisione tutte le delegazioni avranno a disposizione degli spazi per esporre i propri prodotti tipici da gustare e scambiare tra loro. Sarà un modo per conoscere e per conoscersi che, di questa bella esperienza, costituisce uno dei momenti più alti e sentitamente attesi.
Alle 19, sempre nello stesso spazio, avverrà la cerimonia di premiazione di tutti i vincitori, nessuno escluso, al di là della posizione di classifica guadagnata. A seguire gli organizzatori, guidati da Antonello Passacantando, hanno previsto la cerimonia di chiusura che di fatto farà partire i titoli di coda sulla manifestazione. A quel punto i circa 2 mila studenti daranno la stura alla loro voglia di divertirsi per la prevedibile e comprensibile apoteosi.
Questa sarà la conclusione perfetta di una manifestazione nazionale che ha trasportato tutti i ragazzi in una dimensione nuova, lontano da casa, a contatto con persone che vivono lo sport e la scuola in un modo nuovo. È stato un grande successo anche in termini di ascolti. La manifestazione ha raccolto circa 20 mila visualizzazioni fra dirette TV e social nella serata di ieri, quando tutte e 21 le delegazioni in gara si sono ritrovate a sfilare per la Cerimonia d’apertura nel Molo nord del porto di Giulianova per quello che si può considerare l’evento sportivo scolastico più grande degli ultimi anni.
Intanto arrivano i primi risultati ufficiali. Nelle gare di vela, disciplina cara al territorio abruzzese che organizza ogni anno importanti regate sulle coste delle città di Pescara, Giulianova, Vasto, Roseto e Francavilla si è imposto il Trentino. Alfredo De Angelis, docente di educazione fisica a L’Aquila, che ha seguito l’evento per l’organizzazione: “La competizione ha visto trionfare i ragazzi del Trentino che si sono affermati, dopo una sfida agguerrita, sul volitivo equipaggio dell’Emilia- Romagna. Gli fa eco Valentina De Martino, insegnante dello Scientifico Da Vinci di Pescara: “Fino alla fine le squadre si sono date battaglia per il secondo posto agguantato all’ultimo dagli studenti dell’Emilia Romagna, seguiti poi dalle Marche e dall’Abruzzo padrone di casa che, per una manciata di decimi, non ha conquistato il podio. I ragazzi si sono divertiti tantissimo, e quello conta, “, chiude la De Martino, “e hanno respirato lo spirito sportivo incorniciato da un panorama meraviglioso che è quello della riviera teramana”.

Related posts

Quinto trofeo Squillamantis

redazione

Il ciclismo abruzzese piange Luciano Verzella, giudice di gara FCI e direttore di corsa

redazione

Calcio a 5, Carlisport Cogianco – Montesilvano 3-3

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy