Politica

Blasioli (Pd): “Approvato emendamento per assegnare 30 mila euro al Comune di Castiglione a Casauria per l’Abbazia di San Clemente”

“Un contributo concreto per una ripresa turistica competitiva”

Pescara. “Oggi è una bellissima giornata per me e gli abruzzesi, perché il Consiglio Regionale ha approvato la legge che stanzia un contributo di € 30.000 al Comune di Castiglione a Casauria per permettere la riapertura al pubblico dell’Abbazia di San Clemente.

Un risultato fortemente voluto dalle forze di centrosinistra che dedico all’intera comunità della Regione Abruzzo, perché rappresenta una risposta concreta ad un’esigenza fortemente sentita dal territorio, dai cittadini, dai visitatori e dagli operatori turistici, che per due anni non hanno potuto godere delle bellezze e della fruizione di questo presidio culturale di eccellenza.

Con questo contributo il Comune di Castiglione a Casauria potrà continuare l’interlocuzione avviata con il Polo Museale Regionale e, se si troverà l’accordo, affrontare il primo anno di gestione dell’Abbazia in attesa e nella speranza che quanto prima si determinino le soluzioni definitive per la gestione del personale che consentiranno la stabile e continuativa apertura del sito.

È dalla scorsa estate che seguo la situazione dell’Abbazia di San Clemente, e dopo numerosi appelli, interpellanze e risoluzioni votate all’unanimità da tutto il Consiglio regionale, finalmente si apre uno spiraglio per poter riaprire l’abbazia di San Clemente, che potrà tornare ad animarsi di visite, soprattutto in questa stagione di ripresa collettiva che ci invita a vivere appieno il nostro territorio in tutta la sua bellezza e a scoprire le incredibili meraviglie che custodisce. Voglio ricordare che l’Abruzzo è destinatario di 21 unità di personale (Pescara 6; Teramo 2; L’Aquila 11; Chieti 2) con profilo di “operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza” e che la Regione solo per individuare i profili da sottoporre a concorso ha impiegato ben 9 mesi.

Certo, il tempo a disposizione per la riapertura in questa estate è davvero poco e questa legge arriva con grande ritardo, ma almeno ora il Comune di Castiglione a Casauria e il Sindaco Biagio Petrilli, che da sempre si sono sempre dimostrati disponibili a farsi parte attiva per la riapertura del gioiello medioevale, hanno uno strumento in più per concludere l’accordo con il Polo Museale.

La riapertura dell’Abbazia di San Clemente a Casauria è una battaglia culturale e turistica che andava fatta, ma ce ne sono molte altre da affrontare in questo ambito per promuovere il turismo ed è necessario attenzionare gli altri complessi che si trovano nelle condizioni più o meno simili all’Abbazia medioevale o non sono fruibili con regolarità, ma solo alcuni giorni, penso a San Bartolomeo a Carpineto della Nora, all’area archeologica di Amiternum vicino L’Aquila, alla chiesa di San Pietro a Massa d’Albe (Alba Fucens), a San Pietro ad Oratorium a Capestrano, alla Taverna Ducale di Popoli, all’Abbazia di Santo Spirito al Morrone di Sulmona e pensare a un’alternativa capace anche di valorizzare tali patrimoni, collegando itinerari artistici e turistici e raccontandone storia e architetture artistiche”.

L’ascolto delle istanze del territorio, il coinvolgimento delle Istituzioni e tanto impegno testardo hanno portato a questo contributo concreto, ma per quanto importante, è solo un passaggio nella speranza di poter visitare presto i nostri gioielli”. Si legge così in una nota del consigliere regionale Antonio Blasioli.

Related posts

Esercizi spirituali per tutti in preparazione della Pasqua

admin

Pescara, Babbo Natale dà il Benvenuto ai nuovi nati nella Sala Consiliare

admin

E’ uscito Barracuda, il nuovo video dei Laederbraun

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy