Sport

Il Delfino Curi Pescara si prepara per la sfida con il Penne

Pescara. Dopo l’amara eliminazione in Coppa Italia, è già tempo di voltare pagina in casa Il Delfino Curi Pescara. Al Delfino Training Center di Città Sant’Angelo, domani alle 15 si apriranno le danze del nuovo campionato di Eccellenza: squadra giovane, di qualità con tanta tanta voglia di stupire. È questo l’incipit degli uomini di mister Bonati che si presentano ai nastri di partenza con tante cose positive viste nel doppio confronto contro il Penne. Su tutti le doti offensive degli avanti portuali, in particolar modo quelle di Francesco Petrarulo che ha già timbrato il cartellino per 4 volte, ispirato da Di Giovacchino, Gobbo e Massa.
Proprio quest’ultimo, uno dei tanti ex della gara, alla prima stagione con la compagine del patron Paluzzi, è stato intercettato ai nostri microfoni e ci ha spiegato come “la partita di domenica scorsa ha mostrato tutti i nostri pregi e difetti, come nonostante una sconfitta nella partita di andata in 45 minuti abbiamo avuto la forza e la testa giusta di andare sopra di 3 gol. Sfortunatamente per noi sono uscite, però, anche qualche imperfezione che abbiamo. l’eliminazione dalla Coppa Italia spero ci faccia cresce e ci funga da esperienza per le partite dove conterà davvero fare punti. L’esordio con l’Angolana sicuramente sarà una gara difficile, giocheremo contro una formazione comunque importante, con giocatori esperti e giovani di talento. Saranno gli episodi a fare la differenza, sappiamo tutti quanto è importante far punti nella prima partita di campionato, soprattutto in casa. Allo stesso modo però bisogna prendere il risultato con le pinze, perché tolto domani ci saranno ancora altre 33 partite… I 3 punti metterebbero soltanto un piccolo mattoncino verso il nostro primo obiettivo”.

Sugli obiettivi personali in questa stagione: “Non ho mai pensato a obiettivi personali, voglio solo aiutare la squadra a raggiungere i propri obiettivi. Siamo un grande gruppo composto dai ragazzi giusti, se miglioriamo a rispettarci, ognuno a sfruttare i pregi degli altri, ascoltando il mister, daremo sicuramente bene!”.

Related posts

Alla Duilio Run protagonisti grandi e piccini, l’edizione 2023 a firma di Luigi Alessio Turrin e Loretta Cianflocca

redazione

Classifica senza errori arbitrali 2020 di Superscommesse

redazione

A Piane Tronto di Controguerra la sorpresa australiana: Vinnie Manion a segno al Gran Premio Sofer Carpenterie

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy