Politica

Pescara, il candidato sindaco Domenico Pettinari presenta il programma elettorale

Pescara. Un comitato gremito di cittadini e sostenitori, in corso Vittorio Emanuele 237 a Pescara, al fianco del candidato Sindaco civico Domenico Pettinari, per ascoltare con molta attenzione i punti strategici del programma elettorale che sarà presentato nei dettagli nelle prossime settimane.

Un momento di ascolto e condivisione con tutti i partecipanti, dei punti strategici che rappresentano la visione del lavoro della squadra capitanata da Domenico Pettinari che, proprio in questi mesi, ha voluto incontrare i cittadini per ascoltarli e dare voce alle loro richieste, puntando ad un grande cambiamento del volto della città di Pescara.

“Prima di tutto – spiega il candidato – abbiamo pensato un programma elettorale, che tenesse sempre al centro un unico punto cardine, cioè, quello di far tornare presto a splendere la nostra bella Pescara, che oggi, purtroppo, si presenta come una città respingente e noi lavoreremo affinché possa diventare attraente, accogliente, accessibile e sostenibile”.

Facendo una fotografia alla città di Pescara, infatti, quello che viene subito alla luce è la foto di un luogo sporco, maleodorante, con strade impraticabili perché piene di buche ed anche un centro poco sicuro.

“Per questo, la prima cosa che faremo in caso di elezione – prosegue Pettinari – è senza dubbio quella di rendere vivibile la nostra città da ogni punto di vista. Ci daremo subito da fare con il rifacimento del manto stradale e la chiusura di tutte quelle buche pericolose, risolvendo definitivamente anche il problema degli allagamenti, con la pulizia di tutti i tombini tappati. Faremo di Pescara una città pulita, investendo sulla raccolta differenziata, che puntiamo a portare ad un risultato del cento per cento”.

Tra i punti cardine del programma, una maggiore cura nel decoro urbano ed il potenziamento delle aree verdi, con la valorizzazione dei parchi urbani, nell’ottica di un miglioramento della qualità di vita dei cittadini. “Un altro regalo che vogliamo fare ai pescaresi – annuncia poi il candidato Sindaco – è la restituzione del fiume Pescara a tutta la popolazione, rendendo balneabile il corso d’acqua, così come sta avvenendo a Parigi, dove la Sindaca ha annunciato che il prossimo mese di luglio, farà il primo bagno nelle acque della Senna, grazie ad un progetto che ne prevede presto la balneabilità”.

Naturalmente, uno dei cavalli di battaglia di questa campagna elettorale, ribadito nero su bianco nel programma, è quello della necessità di ristabilire la sicurezza in città, consentendo a tutti i cittadini ed anche a chi vorrà venire a Pescara per lavoro o per una vacanza, di poter girare in tutta tranquillità in ogni angolo e non solo.

“Dobbiamo creare tutti i presupposti necessari – spiega Pettinari – affinché nella nostra Pescara sia possibile girare sicuri, ma anche con facilità ed interesse, creando parcheggi di scambio all’ingresso della città ed investendo molto nelle attività ricettive” sempre al fianco del piccolo commercio, con tavoli di concertazione, che non escludano nessuno.

“Cercheremo di attrarre in città sempre più persone, ristabilendo il giusto ruolo delle tre principali porte d’accesso, vale a dire Porto, Aeroporto e Stazione ferroviaria, che dovranno essere interconnesse tra loro e ricollegate con il resto del mondo. Pensiamo al ripristino del collegamento con l’altra sponda dell’Adriatico, importantissimo per incrementare l’economia cittadina attraendo sempre più turisti o, ancora, puntiamo molto sull’Aeroporto, dove lavoreremo per riportare alcuni collegamenti utili e per incrementare, al tempo stesso, il ventaglio delle destinazioni offerte, con voli nazionali ed internazionali. Non ultimo, pensiamo ad una grande riqualificazione dell’area di risulta della Stazione ferroviaria, per farla diventare un polo attrattivo, vero biglietto da visita di Pescara”.

Il tutto, passando anche attraverso l’incentivazione della mobilità sostenibile e risolvendo finalmente il problema dell’inquinamento atmosferico, con mezzi elettrici e, soprattutto, dando vita a progetti sostenibili.

Una serie di punti strategici, insomma, attraverso i quali migliorare la vita dei pescaresi, rendendo al tempo stesso la città di Pescara, un luogo appetibile dove trascorrere le proprie vacanze o investire da un punto di vista professionale.

“Questo vogliamo, questo è il nostro lavoro, questa è quella che definiamo… la nostra bella Pescara!”.

Related posts

Pescara, Colibrì Ensemble in versione Decimino

admin

Pescara: al Teatro D’Annunzio “Atom Heart Mother Tour”, il capolavoro dei Pink Floyd

admin

Counting Crows in concerto a Pescara

admin

Leave a Comment