Cultura e eventi

A Tornareccio l’evento dedicato al miele e alle eccellenze della terra d’Abruzzo

Mostra mercato, degustazioni, premiazioni e musica per la diciassettesima edizione di Regina di Miele

Tornareccio. Stand espositivi, degustazioni, concerti, visite guidate, premiazioni, convegni e tanto altro per la diciassettesima edizione di Tornareccio Regina di Miele, l’evento dedicato al miele e alle eccellenze della terra d’Abruzzo che si svolge sabato 23 settembre e domenica 24 a Tornareccio, in provincia di Chieti. Il prossimo fine settimana l’autentica capitale del miele, nota anche per i suoi bellissimi mosaici, accoglie nel cuore del borgo migliaia di visitatori pronti a degustare le dolcezze e le bontà sapientemente preparate da apicoltori e produttori.

L’evento, che è organizzato dal Comune di Tornareccio, con il patrocinio del Ministero dell’Agricoltura, l’alto patrocinio della Regione Abruzzo e il patrocinio della Provincia di Chieti, apre i battenti alle 11.00 di sabato con il consueto taglio del nastro e l’apertura degli stand. Momento, quest’anno, arricchito dalla partecipazione della pattuglia a cavallo del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Castel di Sangro (Aq). Il programma della prima giornata prevede, oltre alla parte espositiva aperta fino a mezzanotte: il laboratorio di hula hoop per i più piccini (ore 15.00); i mini tour gratuiti a cura dell’associazione Amici del Mosaico Artistico per poter ammirare le splendide opere d’arte del museo a cielo aperto di Tornareccio; la degustazione e la presentazione di un nuovo prodotto, “Un brindisi al sapore del miele”, a cura dell’ apicoltura Luca Finocchio (ore 16.45); alle 18.00 Maxi Manzo presenta “Radici e tradizioni” canzoni della tradizione popolare italiana e sudamericana, con video proiezioni del film “El vestido de dora”, vincitore del “Premio Flaiano 2022 Sezione Italianistica Luca Attanasio”, con la partecipazione del maestro Danilo Di Paolonicola; il live di Mami Wata (ore 20.30) che chiude la prima parte della manifestazione. La partecipazione di Maxi Manzo, musicista italo argentino che ha origini tornarecciane, ribadisce l’attenzione dell’amministrazione comunale per il progetto Turismo delle Radici che si concretizzerà, con una serie di iniziative volte alla promozione dei territori e alla riscoperta delle radici da parte di discendenti italo abruzzesi, nel 2024, proclamato dal Ministero degli Affari Esteri anno nazionale del Turismo delle Radici.

Domenica 24 si apre con la consueta Messa dell’Apicoltore e a seguire, alle 9.00, l’apertura degli stand. Alle 10.30 nella sala “R. Gaspari” c’è il convegno “Il mondo delle api e dell’apicoltura. Api, ambiente e territorio”, con la partecipazione di: Giancarlo Naldi, direttore dell’Osservatorio Nazionale del Miele; Luigi Iacovanelli, presidente dell’associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo; Rebecca Virtù di Legambiente; Luigi D’Eramo, sottosegretario al Ministero dell’Agricoltura; l’onorevole Alberto Bagnai; Emanuele Imprudente, assessore all’Agricoltura e vicepresidente della Regione Abruzzo; Nicola Campitelli, assessore regionale; Daniele D’Amario, assessore al Turismo della Regione Abruzzo; Fabrizio Montepara, consigliere regionale; Sabrina Bocchino, consigliera regionale; Giuseppe Cefalo, presidente Unaapi; Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio. A seguire il concorso nazionale “Tre Gocce d’Oro – Grandi Mieli d’Italia”, sezione Grandi Mieli d’Abruzzo con la premiazione dei migliori mieli prodotti nell’intera regione.

Sempre nella seconda giornata dell’evento: la musica itinerante del Coro Contrappunto di Tornareccio; spettacoli di hula hoop e trucca bimbi per i più piccoli; i mini tour alla scoperta dei mosaici; il concerto “I solisti di Tornareccio Music Camp” con l’ensemble di flauti che eseguono brani di Briccialdi, Handel e Rossini e al pianoforte Danilo De Lucia che esegue musiche di Beethoven, Chopin e Prokofiev.

Anche quest’anno torna il concorso Stand Regina di Miele, con il quale i visitatori sono chiamati a votare lo spazio espositivo più accogliente, bello, originale e creativo.

Il sindaco Nicola Iannone: “Tornareccio Regina di Miele è l’evento per eccellenza del nostro territorio perché rappresenta tutta la storia e la tradizione dell’apicoltura locale. È sicuramente una delle iniziative più conosciute e apprezzate, insieme a Un mosaico per Tornareccio e Tornareccio Music Camp. Come amministrazione crediamo nella sinergia tra le varie realtà e attività locali, ed è così che anche quest’anno, tra una degustazione di miele e l’altra, si possono ammirare gli oltre cento mosaici collocati sulle pareti delle abitazioni del borgo e ascoltare le note dei bravissimi musicisti che hanno preso parte al music camp. Il miele, i mosaici, il Monte Pallano e la musica fanno di Tornareccio un’eccellenza tra i borghi abruzzesi e noi non possiamo che esserne fieri”.

Related posts

“Dentro lo schermo 2”, concluso con successo il laboratorio sui linguaggi audiovisivi per istituti superiori

redazione

A Sanremo la finalissima della 34ª edizione di Sanremo Rock & Trend Festival

redazione

San Salvo, riapre l’Asilo Bambi nella nuova struttura di via Magellano

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy